Serie D – Il Cassino c’ha provato per Carcione: alt del regolamento. Discorso rimandato

di Simone Tescione

Il Cassino aveva trovato l’accordo con Imperio Carcione ma le regole federali hanno fermato tutto.
Imperio Carcione

CASSINO. Dopo la risoluzione contrattuale dello scorso  mese di dicembre tra il centrocampista di Piedimonte San Germano e la Paganese, Carcione negli ultimi giorni si era aggregato alla truppa biancazzurra per non perdere la forma in attesa di un eventuale ingaggio. Il Cassino c’ha provato ad accaparrarsi il suo ex condottiero della mediana ma le regole d’ingaggio non permettono il tesseramento in “Serie D” di calciatori provenienti dal professionismo dopo il mercato di gennaio.

Carcione è un prodotto del settore giovanile biancazzurro, dopo diversi campionati tra D e C2 in maglia biancazzurra, nel 2008, veniva tesserato dalla Salernitana col la quale scende in campo in 4 occasioni prima di girovagare mezz’Italia nei campionati di C. L’Aquila, Benevento, Catanzaro e Paganese, tra le altre, prima della seconda esperienza a Pagani.

«Avevamo trovato una sintesi economica– ammette il vicepresidente del Cassino Andrea Balsamo– ma purtroppo ci siamo scontrati col regolamento che ha fermato la nostra ambizione. Molti credono che noi, come società, non abbiamo avuto la volontà di arricchire l’organico sebbene, e questo è vero, non avessimo l’impellenza. E invece è il contrario, abbiamo fatto di tutto, anzi, continuiamo a fare di tutto per ottenere il tesseramento. Non nascondo che abbiamo contattato un avvocato che sta seguendo il caso per vedere di trovare nei regolamenti dei cavilli o delle postille che ci consentano l’ingaggio. Ma al momento sappiamo che non è possibile».

Un rinforzo, quello rappresentato da Carcione, che avrebbe innalzato il tasso tecnico per questo Cassino ma anche per quello che verrà: «Il discorso, chiaramente, avrebbe avuto come orizzonte quello del prossimo anno- afferma il dirigente – gli abbiamo presentato il nostro progetto futuro incassando la sua volontà. La situazione resta congelata fino a quest’estate. L’anno prossimo alzeremo l’asticella delle aspettative e già siamo al lavoro. Vedremo in questo scorcio di stagione quei giocatori che potranno rientrare nei nostri piani, anche se un’idea già c’è».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *