Vivibilità province italiane. Frosinone perde 15 posizioni e piange

CASSINO. E’ uscita nel week end appena andato in archivio la classifica stilata da Italia Oggi e l’Università La Sapienza di Roma sulla qualità della vita delle 110 provincie italiane che conferma a vertice i capoluoghi del nord Italia. Guardando lo stivale dall’alto in basso si palesa altresì anche la classifica, grossomodo, col settentrione tendenzialmente avanti, rispettivamente, al centro ed al sud.

I parametri che sono stati utilizzati per determinarla sono: tenore di vita, affari e lavoro, ambiente, tempo libero, criminalità, sistema salute, disagio sociale e personale, servizi finanziari e scolastici e popolazione.

La provincia di Frosinone si attesta abbastanza attardata facendo peggio della graduatoria di 365 giorni fa: l’82esimo posto attuale peggiora di 15 posizioni quello del 2015 dipingendo una situazione tutt’altro che rosea, attestandosi appena prima di una Roma relegata una posizione dietro. La Ciociaria è registra la performance peggiore in regione dopo la Capitale. Attorno a Cassino, analizzando le province confinanti, Caserta neanche se la ride attestandosi al posto numero 91 dall’89esimo dell’anno scorso. Chi invece, relativamente, gongola è Isernia che guadagna 7 posizioni e scala la classifica quasi al metà grazie al settantacinquesimo posto. La prima provincia laziale è Rieti che spicca al 46esimo posto.

Il podio della classifica è, nell’ordine, occupato da Mantova, Trento e Belluno. I lombardi hanno scalzato la provincia autonoma di un soffio che comunque si accomoda in seconda posizione. Sull’ultimo gradino Crotone, preceduta da Siracusa e Napoli.

 

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi