Vercelli- Neonata in rianimazione per maltrattamenti, il padre confessa

Il padre di una bimba di due mesi è indagato con l’accusa di lesioni gravi e maltrattamenti ai danni della propria figlioletta.

E’ stato lui stesso ad autoaccusarsi. I fatti risalgono a fine giugno quando i genitori della piccola l’accompagnano al ospedale Sant’Andrea di Vercelli, in Piemonte, con dei segni diffusi di malessere. La neonata viene ricoverata immediatamente in rianimazione e le compaiono ematomi per tutto il corpo.

Sono scattate immediatamente le indagini della Questura di Vercelli per ricostruire l’accaduto e nel tardo pomeriggio di ieri c’è stata la confessione del padre.

L’uomo adesso è indagato.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi