Vallerotonda- Achille ed Emanuele domani pronunceranno il fatidico Sì: è la prima unione civile del cassinate

di Simone Tescione

Achille Morra ed Emanuele Cenciotti sono pronti a dirsi il fatidico . Domani alle 18 presso la sala polivalente San Rocco di Vallerotonda sarà celebrata la prima unione civile del cassinate. Ad avere l’onere e l’onore della prima iscrizione nel registro delle unioni civili sarà il sindaco del paese Gianfranco Verallo che nei giorni scorsi ha avuto modo di dare la sua “benedizione” ai ragazzi.

Achille 29enne originario di Cassino, si unirà in matrimonio con Emanuele 26enne di Vallerotonda costituendo la prima unione Artattoo Cassinoomosessuale civilmente riconosciuta in tutto il cassinate. In realtà a Roccasecca c’è stata già un’iscrizione al registro di una coppia che però vive all’estero.

Questa è di fatto la prima celebrazione.

Con la legge 20 maggio 2016 n. 76, denominato DDL Cirinnà, dal nome della senatrice proponente, appunto Monica Cirinnà del Partito Democratico, vengono riconosciuti alcuni diritti a persone dello stesso sesso (cosa prevede la legge).

«Siamo emozionati ma molto determinati a compiere questo importante passo- asseriscono entrambi lasciandosi andare ad un sorriso- tuttavia ci sentiamo un po’ frastornati per l’attenzione mediatica che sta suscitando la nostra unione, il peso un tantino lo accusiamo ma affrontiamo tutto col sorriso. La legge Cirinnà rappresenta una norma profondamente civile e un’opportunità per la coppie omosessuali che vedono così riconosciuti alcuni diritti, speriamo che tale riconoscimento possa essere più completo per le coppie del futuro».Ristorante Pizzeria La Cortiglia - Vallerotonda

Domani sarà il grande giorno per Achille ed Emanuele e al contempo una data storica anche per il cassinate che vedrà compilata la prima riga del registro delle unioni civili dopo la recente vittoria del riconoscimento.

«La trepidazione comincia a sentirsi fortissima, siamo circondati da tanto affetto e di questo siamo felicissimi. Francamente non so come sarà il nostro matrimonio ma ormai lo scopriremo prestissimo. I pregiudizi? Certo che non è stato sempre facile e con questi ci conviviamo quotidianamente, ma c’interessa il giusto. Siamo stati fortunati perché sappiamo cosa vuol dire amare e questo ci basta. Vorremmo che la gente capisse fino in fondo il senso di questa unione».

Prima unione civile del cassinatoCome ogni matrimonio che si rispetti, ieri sera a Vallerotonda, è andata in scena la classica serenata che ha chiamato a raccolta tanti amici e familiari in un abbraccio che prelude l’ufficializzazione dell’unione di domani con l’orologio che scorre veloce e assottiglia l’attesa.

«Siamo molto felici, vogliamo solo vivere la nostra vita»- commentano i prossimi sposi in chiusura.

Che siano due ragazzi dal carattere forte, Emanuele ed Achille, lo attestava già da tempo il loro dichiarato amore alla luce del sole e il loro mai celato desiderio di unirsi in matrimonio. L’evento di domani rientra nella naturale evoluzione delle cose. Ma ciò non toglie minimamente nulla al fatto che loro siano dei pionieri, al di là dell’essere la prima unione civile della zona, perché, che lo si voglia o meno, con un diritto ancora così fresco, si tratta pur sempre di un passo coraggioso in una società come quella italiana (forse) ancora non pienamente pronta, dove l’argomento spacca ancora parecchio. Ma la maturazione di questi diritti è ineludibile.

Emanuele e Achille, tanti auguri di buona vita!

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi