Val Comino – Abitazioni messe nel mirino da sospetti

Carabinieri impegnati nel presidio del territorio in Val di Comino.

A Picinisco i carabinieri intercettavano e controllavano tre persone, tutte residenti dell’hinterland partenopeo, già censite per rissa, truffa, violenza e minaccia a Pubblico ufficiale, falsità in atti privati, interdizione dai pubblici uffici, mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di abitazioni private isolate e periferie di quel Centro. Anche queste venivano proposte alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

Stessa proposta veniva avanzate nei confronti di un 18enne proveniente dalla vicina provincia di Caserta, poiché veniva trovato aggirarsi nei pressi di abitazioni in atteggiamento sospetto.

Artattoo Cassino

Ad Atina i militari controllavano un 20enne del cassinate, già censito per furto aggravato, mentre si aggirava con fare sospetto tra le auto in sosta  e attività commerciali di quel centro.

Condividi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi