Terremoto, rinvenuto senza vita anche il figlio del questore di Frosinone

CASSINO. Sotto le macerie di Amatrice è stato estratto qualche ora fa il corpo di Marco Santarelli, figlio unico di Filippo, questore di Frosinone, originario di quei luoghi.

Il giovane ventiseienne di professione chef era andato a trascorrere qualche giorno di vacanza in casa dei nonni paterni. La casa che lo ospitava nel centro storico del paese è andata completamente distrutta non lasciandogli scampo. Sul posto si è portato stamattina il questore in persona alla ricerca del figlio che non rispondeva al cellulare.

Le condoglianze del sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro: «Voglio esprimere la mia vicinanza a tutti gli abitanti delle città colpite dall’evento sismico di questa notte. In particolar modo – aggiunge – alle popolazioni ed ai sindaci di Amatrice ed Accumoli dove si e’ verificata una vera e propria catastrofe. Esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia del Questore di Frosinone, Filippo Santarelli per la perdita del giovane figlio Marco, anch’egli vittima del terremoto e a tutti i familiari delle persone rimaste uccise a causa del sisma che ha scosso l’intero centro Italia».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi