S’infortuna ad una caviglia e resta bloccato nel sentiero per Canneto: intervento del Soccorso Alpino

Una distorsione alla caviglia costa l’impossibilità di proseguire il pellegrinaggio alla volta del Santuario di Canneto ad un 55enne di Civitella Alfedena (L’Aquila), per questo è stato richiesto l’intervento del Soccorso Alpino.

CASSINO. Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto la scorsa notte per recuperare un uomo infortunatosi ad una caviglia su un sentiero nella valle di Canneto, nel comune di Settefrati. L’uomo, partito in pellegrinaggio notturno con un gruppo di fedeli da Civitella Alfedena verso il Santuario della Madonna di Canneto, ha allertato il 118 in seguito ad una caduta che gli ha procurato un grave infortunio alla caviglia. Una squadra di tecnici della stazione del CNSAS di Cassino, allertata dal 118, è giunta nella tarda serata di ieri sul luogo dell’infortunio e ha stabilizzato l’uomo sulla barella portantina.

Da lì è stato trasportato in barella fino all’ambulanza del 118 che lo ha condotto all’ospedale di Sora.

A supporto delle operazioni i sanitari delle Misericordie che gestiscono il punto medico avanzato nella valle di Canneto in occasione dell’annuale pellegrinaggio di agosto di fedeli.

Artattoo

Sim. Tes.

 

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi