Si presenta ubriaco in Questura per contestare una denuncia: ne prende un’altra per guida in stato d’ebbrezza

Denunciato per sostituzione di persona ed usurpazione di funzioni pubbliche qualche giorno addietro, si presenta in Questura per contestarla ma era ubriaco e ne scatta una nuova.

CASSINO. Un episodio che ha del grottesco è quello che viene riportato dagli organi di polizia del capoluogo. I fatti sono accaduti intorno le 13 della giornata di ieri quando i poliziotti della Squadra Volante notavano che un ragazzo, alla guida di un’Alfa 156, con una manovra brusca e repentina parcheggiava nei pressi dello stabile della Questura ed accedeva agli Uffici.

Il giovane, in evidente stato confusionale e con un forte alito vinoso, riportano gli agenti, dichiarava agli agenti di voler contestare le risultanze investigative con le quali era stato deferito all’Autorità Giudiziaria qualche giorno prima, proprio dalla Polizia di Stato, per sostituzione di persona ed usurpazione di funzioni pubbliche.

Qualche giorno fa il 23enne a bordo della sua Alfa 156 dotata di lampeggiante, aveva effettuato controlli in una zona periferica di Frosinone, spacciandosi per carabiniere e fermando un’auto di passaggio (LEGGI ARTICOLO), il sospetto del fermato che potesse non trattarsi di un ufficiale si rivelava fondato.

Dopo l’alcoltest, a cui è risultato positivo, per il ragazzo frusinate scattava (anche) la denuncia per guida in stato diRistorante Pizzeria La Cortiglia - Vallerotonda ebbrezza.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi