Serie D – Marcheggiani si presenta: “Voglio farmi amare e segnare per salire in C”

di Simone Tescione

Il Cassino presenta il pezzo pregiato della collezione di acquisti, il neo bomber biancazzurro Francesco Marcheggiani che sbarca nella Città Martire con le idee piuttosto chiare.

CASSINO. Non tradiscono le aspettative le prime parole dell’ex Rieti che si dice impaziente di cominciare l’avventura in casacca cassinate. «So che Cassino è una piazza calda e pretenziosa – afferma il neo bomber biancazzurro – spero con le mie reti in primis di farmi amare dal popolo biancazzurro e successivamente di poter regalare loro il salto di categoria. Dovrò solo ripagare tanta fiducia».

Parole nette e decise di chi sa di avere dalla sua le tante aspettative della piazza ma al contempo non vuole sottrarsi alle responsabilità: «Sono stato il beniamino dei tifosi del Rieti per più stagioni – asserisce – siamo riusciti con i risultati a portare oltre 2mila persone allo stadio, preciso che il primo anno non superavamo i 200-300 tifosi a domenica, mi piacerebbe che accadesse questo anche a qui. L’impatto con il presidente è stato subito cordiale, è una persona semplice e umile, ma dal suo atteggiamento spiccano doti innate che porteranno questa società molto in alto. Ho scherzato con lui, ribadendo le tre marcature in due partite che l’anno scorso ho siglato contro il Cassino, lui molto divertito ha risposto che quest’anno era più sereno poiché sono dei vostri. Un’ottima impressione l’ho riscontrata anche del mister, persona preparata e con esperienza da vendere, credo che i suoi moduli sono confacenti alle mie caratteristiche. Penso che con Prisco e Abreu si stia delineando un buon attacco. Io sono un attaccante puro, ma all’occorrenza mi spingo sui versanti destro e sinistro del tridente».

Artattoo Cassino

E’ un Marcheggiani tranquillo quello che si gode gli ultimi giorni di vacanza prima dell’avvio dei lavori previsto per lunedì prossimo. Un Marcheggiani che spiega com’è nata l’opportunità Cassino: «Al Rieti devo tutto- dice – lì ho trovato il mio stato di forma migliore e traguardi importanti, ringrazio tutti i miei compagni per la splendida cavalcata della scorsa stagione, ma soprattutto la dirigenza che ha messo tanta energia e risorse per raggiungere la Serie C. Ho atteso pazientemente quali fossero i progetti della nuova società, credevo che in Lega Pro si facessero discorsi più ambiziosi ma, con il massimo rispetto per le decisioni della nuova società, ho creduto opportuno accettare il discorso Cassino decisamente più in linea con le mie idee, pertanto dopo aver ricevuto alcune proposte interessanti ho optato per la maglia biancazzurra».

Condividi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi