Serie D – Coppa Italia, il Cassino cala il poker con l’Isernia: Tribelli show!

Cassino – Isernia 4-2

Cassino: Palombo, Tomassi (47’ st Zegarelli), Gazzerro (20’ st Cococcia), Darboe, Mannone, Brack, Tribelli (45’ st Centra), Ricamato (39’ st Proto), Prisco, Tirelli, Marcheggiani. A disp.: Della Pietra, Sfavillante, Nocerino, Zegarelli, Centra, Proto, Reali, Di Nardi. All.: Corrado Urbano

Isernia: Landi, Marino, De Chiara (33’ st Di Meo), Frabotta, Barretta, Di Lonardo, Cristiano (18’ st Vitale), Fazio, Di Matteo, Ciccone (18’ st Del Prete), Palma (36’ st Russo). A disp.: Tano, De Vito, Capuozzo, Cacic, Bilay. All.: Silva.

Arbitro: Arena di Torre del Greco. Assistente: Castaldi di Frattamaggiore e Balbo di Caserta.

Marcatori: 6’ pt Di Matteo (I), 5’ st Tribelli (C), 7’ st Ricamato (C), 16’ st Marcheggiani (C), 25’ st Fazio (C), 32’ st Tribelli (C)

Note: Giornata assolata, terreno in condizioni ottimali. Spettatori: 500 di cui una settantina ospiti.

di Simone Tescione

Un Cassino double face vince e passa non senza fatica il primo turno di Coppa Italia Dilettanti battendo l’Isernia per 4-2. Gara perfettibile da parte degli uomini della Città Martire che palesano vizi e virtù di questo pre campionato: difesa fragile e attacco atomico. Doppio Tribelli, Marcheggiani (che sbaglia pure un rigore) e Ricamato impallinano un Isernia tosto ma tutt’altro che irresistibile.

Urbano deve rinunciare a Carcione in regia ed ai giovani Camara e Lombardi, ma non al suo nuovo 4-3-1-2 con Marcheggiani e Prisco in avanti. L’Isernia risponde con il 3-5-2 impostato dall’esperto Silva: Di Matteo e Di Palma in prima linea a far male.

E infatti proprio la punta isernina Di Matteo al 6’ non si fa pregare a portare subito in avanti i suoi al primo affondo: il cross teso di Cristiano dalla destra trova al centro dell’area il numero 9 molisano che si fa luce tra i colpevoli centrali biancazzurri battendo di piede imparabilmente Palombo. Nell’unico minuto di recupero arriva l’episodio che avrebbe potuto dare la scossa in casa cassinate: su cross di Tribelli Landi sbaglia l’uscita strattonando Marcheggiani nel tentativo di riprendere la sfera: è rigore. Lo stesso ex Rieti s’incarica della battuta ma il suo destro è angolato ma debole: Landi indovina l’angolo e si rifà inchiodando lo 0-1 al riposo.

Il Cassino entra in campo nel secondo tempo con un altro spirito trovando immediatamente la via del pareggio: è meravigliosa, al 5’, la sponda rasoterra di Prisco che buca la difesa molisana mettendo in condizione il famelico Tribelli di battere imparabilmente Landi. Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa insistono trovando il punto del sorpasso dopo appena 120’’ dal pari: azione analoga con fraseggi di prima dal limite dell’area e stavolta è Tribelli che suggerisce per Ricamato che trafigge da posizione ghiottissima Landi facendo esplodere il “Salveti”.

Ma al 16’ il Cassino triplicava: splendida verticale di Prisco per Marcheggiani il quale prendeva la mira infilzando il non incolpevole Landi. L’Isernia non si dà per vinto e al 25’ Fazio sfrutta uno schema riportando in partita i suoi: tocco indietro su punizione da posizione defilata di Vitale e il numero 8 ospite trafigge Palombo con una botta dal limite. Al 32’ Tribelli viene lanciato in campo aperto da Marcheggiani, il classe ‘98 entra in area e cala il poker.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi