Serie D – Cassino vigile sul mercato, Di Santo: “Lavoriamo per due calciatori”

di Simone Tescione

Il Cassino è ancora a caccia di rinforzi sul mercato in queste ultime ore di trattative.

CASSINO. Saranno decisivi questi ultimissimi giorni in tema di entrate: il Direttore Generale Pierluigi Di Santo è alla frenetica caccia dell’ultima pedina (o forse due) utile a completare la rosa di mister Corrado Urbano. Si fruga tra i saldi di fine stagione, alla ricerca di quello che faccia al caso della società di patron Nicandro Rossi, sfruttando le dinamiche di calciomercato che in coda regalano sempre delle opportunità. Intanto serve un attaccante, un under ’99 o 2000, meglio se uno capace ad interpretare il ruolo sia di boa che di seconda punta, un profilo che possa fungere da vice Prisco e vice Marcheggiani che dia garanzie tecniche e un’alternativa in più nel computo degli età di Lega.

Una ricerca faticosa perché il patron cassinate non intende sforare il budget destinato al mercato, il quale sarebbe già stato quasi del tutto esaurito e ciò non offre grossi margini al dirigente ex Rieti che dovrà sfoggiare tutto il suo fascino lavorativo per attrarre calciatori utili alla causa. “Restiamo vigili sul mercato ma nel rispetto di quelle che sono le nostre disponibilità economiche – sono le parole d’esordio di Pierluigi Di Santo – ci stiamo muovendo in un’ottica di under e non solo per la punta. Cerchiamo soluzioni anche per la trequarti e l’esterno, un calciatore in grado di ricoprire entrambi i ruoli, ma non prenderemo gente tanto per far vedere, cerchiamo pendine funzionali al nostro progetto, che completino la rosa secondo le idee del mister”.

Artattoo Cassino

Di Santo, però, allo stesso tempo, non esclude che si possa virare anche su calciatori con maggiore esperienza: “Nel mercato non si può mai escludere nulla – continua il dirigente – si possono determinare delle dinamiche per cui potrebbero schiudersi delle possibilità non preventivate in partenza. Al momento i nostri bisogni sono un paio di under nella fase di attacco, la fase che paradossalmente ha offerto le maggiori garanzie in questo pre campionato, il nostro bisogno è quello di completare il reparto. Innesti sui terzini? No, non ci servono. L’idea è quella di far crescere i giovani del nostro vivaio, gente del posto, che possa ricoprire quel ruolo senza affidarci sempre al prestito da altre società che penalizzerebbe le risorse interne. Urbano sta lavorando per far crescere il materiale umano a disposizione”.

A Di Santo chiediamo una prima valutazione sul Cassino di questa fase di stagione, con un focus sugli aspetti negativi: “Non posso dire di essere stato deluso da qualcosa o da qualcuno fino ad ora – aggiunge ancora il diggì biancazzurro – è lampante come serva ancora lavorare a questa squadra, ma del resto non potrebbe essere altrimenti. Si tratta di giocatori che si stanno assemblando tra loro cercando un equilibrio determinato e le giuste sincronie di squadra. Io ho fiducia nel lavoro come elemento imprescindibile di miglioramento. Non sono deluso da nulla”.

Infine l’Isernia. Saranno i molisani i primi avversari stagionali del Cassino nel primo turno di Coppa Italia dilettanti. Una formazione passata sotto i radar di Di Santo e Urbano domenica scorsa per la quale il direttore cassinate nutre rispetto: “Ho visto l’Isernia giocare contro il Città di Anagni e mi ha fatto una buona impressione, si tratta di una squadra tignosa, sporca che lotta pallone su pallone. Rispetto a noi hanno una gara ufficiale in più e questo potrebbe avere il suo peso. Tuttavia credo si tratti di un team alla nostra portata, se giochiamo come sappiamo credo potremmo creare loro diverse difficoltà. Teniamo alla Coppa Italia, per noi non è solo una tappa di avvicinamento al campionato”.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi