Serie D – Cassino, Patini crede ancora ai play off: “Dobbiamo vincerle tutte”

di Simone Tescione

Il pareggio ottenuto con il Lanusei complica ma non chiude le speranze di partecipazione ai play out.
Il D.S. del Cassino Riccardo Patini

CASSINO. A 270 minuti dalla fine della regular season, gli uomini di Corrado Urbano risultano avere un ritardo di 4 punti dall’accoppiata Latina e Trastevere, squadre che occupano gli ultimi posti utili per gli spareggi. Un distacco cospicuo ma non insormontabile se si tiene conto che domenica prossima le due formazioni si sfideranno tra di loro mentre il Cassino sarà ospite del temibile Monterosi, formazione in corsa per sfuggire ai play out e che l’altro ieri si è imposta niente di meno che sul campo della capolista Rieti, mettendo a segno il colpaccio di giornata. Decisiva sarà la prossima giornata al riguardo, gli uomini di Urbano devono necessariamente fare risultato pieno domenica prossima.

Artattoo

«Abbiamo l’obbligo di crederci fino alla fine nei play off– dichiara il direttore sportivo del Cassino Riccardo Patini– resta il fatto che noi dobbiamo andare a concretizzare il massimo bottino in queste tre gare rimanenti. Se nello scontro diretto tra Latina e Trastevere qualcuna dovesse perdere e noi vincere, ci porteremmo a un punto. Ci vogliamo credere fino alla fine ma non siamo artefici del nostro destino».

Sul Cassino che verrà il dirigente biancazzurro dichiara che non ci sono grosse novità: «E’ naturale che il pensiero ci vada alla prossima stagione, ma di deciso non c’è ancora nulla, si devono ancora vagliare tutti gli aspetti, non ultimo l’impegno economico. A fine anno calcistico si andranno a tirare le somme e da lì si capirà cosa fare e come farlo. Molto difficile avere novità prima di questa scadenza».

mr-svapo-shop-cassino

Un punto dolente che va sottolineato in casa cassinate, infine, ed è la desertificazione del “Salveti”. Domenica non erano più di 150 gli spettatori che hanno assistito alla gara col Lanusei. Uno scarno colpo d’occhio che ormai si registra da qualche domenica. Certo, la formula del campionato non aiuta ad appassionarsi fino all’ultimo se gli obiettivi sono stati raggiunti. «Dispiace vedere lo stadio così poco frequentato- chiude il diesse cassinate- spero che l’anno prossimo i tifosi possano seguirci in maniera più massiccia riaccendendo quell’entusiasmo per la squadra».

Intanto, come accennato, domenica c’è la trasferta, tutt’altro che semplice, in quel di Monterosi che dirà se il Cassino può ambire o meno agli spareggi.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *