Serie D- Cassino, ecco il Monterosi: Prisco e De Cristofaro dall’inizio ma è rebus formazione

di Simone Tescione

E’ un Cassino alla ricerca della quadra quello che tra mercato e indisponibilità tra poco più di 24 ore affronterà l’insidioso Monterosi con qualche dubbio di formazione da sciogliere.

CASSINO. Subito in campo. Domani, al “Salveti”, contro il Monterosi, Urbano dà subito disco verde ai due neo acquisti: l’attaccante Prisco, ormai ex Ercolanese, e il centromediano De Cristofaro, arrivato dal Flaminia.

Il primo arriva a rimpiazzare Giglio, approdato per sua volontà in altri lidi (l’Agnonese); l’altro in luogo di Partipilo, lasciato libero di trovarsi un’altra squadra (l’Unipomezia). Solo il campo, nel gioco del “chi va e chi viene” potrà dire se nel cambio il Cassino ci avrà guadagnato. L’intenzione, chiaramente, è di rinforzare una rosa che fin qui, da matricola, in campionato, ha fatto molto bene. Manca ancora qualcosa in difesa. Ma dovrebbe essere questione di giorni, forse, di ore, l’arrivo di un mastino che possa prendere il posto di Moracci, anch’egli lasciato libero di andare ad accasarsi col Flaminia. Il Cassino viene dalla bella e schietta vittoria di Lanusei ottenuta con una formazione iper-rimaneggiata e ancor più giovane di quella solitamente schierata.

Il Monterosi che nelle proprie fila annovera i brasiliani Matuzalem (ex Napoli, Genoa e Bologna, tra le altre) a centrocampo e Pippi Renan in attacco (9 reti fin qui), dopo un avvio traballante è in ripresa e intenzionato a scalare la classifica per entrare nel lotto delle big. Il Cassino che già frequenta quelle zone nobili della graduatoria vuole migliorarsi ancora e imporre la vecchia “legge” del “Salveti” che con Urbano in panca, comprendendo pure la stagione 99/00, ha visto soccombere i biancazzurri solo una volta, la partita contro l’Albalonga di quest’anno.

Cabala a parte, il Cassino ha le sue gatte da pelare a livello di formazione: Cavaliere è infortunato, non ce la fa neanche Maraucci, notizia dell’ultimo minuto, che non è riuscito a recuperare da un problema muscolare. A questo si unisce il rebus dell’under classe ’99: la squalifica di D’Alessandro potrebbe stravolgere architettonicamente il Cassino. A disposizione ci sono solo Lombardi e Kuzmanovic e, per altro, in ruoli molto diversi a quello del terzino. La cosa certa è che Brunetti è confermato in terza linea, con ogni probabilità Clemente lo affiancherà.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi