Scuola- Il Ministro Fedeli apre all’uso dello smartphone in classe: “A breve linee guida”

Il Ministro dell’Istruzione Fedeli apre all’uso dello smartphone in classe.

Sarà una commissione ministeriale a stabilire le linee guida dell’utilizzo dei telefonini in aula che secondo il responsabile politico della Pubblica Istruzione potrebbe essere una risorsa da sfruttare. I cellulari si rivelano strumenti capaci di facilitare l’apprendimento, «una straordinaria opportunità che deve essere governata – chiarisce Fedeli – se lasci un ragazzo solo con un tablet in mano è probabile che non impari nulla, che s’imbatta in fake news e scopra il cyberbullismo. Questo vale anche a casa».

La Fedeli crede che l’uso della tecnologia se affidato ad «un insegnante preparato e da genitori consapevoli, quel ragazzo può imparare cose importanti attraverso un media che gli è familiare: internet. Quello che autorizzeremo non sarà un telefono con cui gli studenti si faranno i fatti loro, sarà un nuovo strumento didattico».

Ci permettiamo di dare la nostra interpretazione. L’uso dello smartphone costituisce senz’altro un elemento caratterizzante dei tempi moderni. Specie nei giovani dove il confine tra realtà e virtualità è molto labile, essere accompagnati ad un uso consapevole dello strumento con l’analisi delle relative opportunità (anche didattiche) e criticità, rappresenta un salto di qualità dell’istruzione che si porta al passo col cambiamento degli usi.

Ben venga un uso dello strumento soprattutto indirizzato al miglioramento delle capacità e dell’apprendimento.

I tempi cambiano e deve farlo anche il mondo dell’istruzione avvalendosi delle tecnologie che consentano di arrivare all’obiettivo.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi