Sant’Elia Fiumerapido- Il cane antidroga Pedro inchioda un 39enne

Continua la morsa antidroga delle forse dell’ordine sul cassinate: dopo l’operazione che ha portato all’arresto del poliziotto infedele sorpreso a portare a Cassino chili di droga non si ferma l’azione delle forze dell’ordine che ha portato all’arresto di un 37enne di Sant’Elia Fiumerapido.

CASSINO. Nel weekend i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Cassino, unitamente al personale della Stazione di Sant’Elia Fiumerapido, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria (RM), a conclusione di un mirato servizio antidroga hanno tratto in arresto un 39enne di Sant’Elia Fiumerapido già censito per reati specifici, contro il patrimonio ed altro per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”.

L’uomo, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di due panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish abilmente nascosti in un mobile dell’abitazione, rinvenuti solo grazie alla presenza del cane antidroga “PEDRO”, che ne ha fiutato la presenza. La sostanza stupefacente del peso complessivo di 194 grammi è stata sottoposta a sequestro unitamente ad un coltello artigianale, trovato con evidenti residui di stupefacente sulla lama, nonché una mazza da baseball.

Stante la flagranza del reato, l’uomo è stato tratto in arresto.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi