Salute orale, il fumo alla base anche delle patologie della bocca: ecco le guida del ministero

CASSINO. L’uomo dei nostri giorni è afflitto da numerose malattie alcune delle quali anche molto gravi come alcuni tipi di tumori, l’arteriosclerosi, l’infarto, le malattie polmonari ostruttive, l’ictus ecc. Tutte queste patologie, individuate come le principali cause di morte degli occidentali, sono legate a fattori di rischio come il sovrappeso e il fumo. Dei danni associati al fumo se ne sente parlare in ogni dove e i rischi per i fumatori vengono addirittura ricordati anche sui pacchetti di sigarette ma sono veramente in pochi a sapere che il fumo provoca danni serissimi anche alla bocca.

Dopo la placca batterica è il tabacco la principale causa di malattie della bocca attraverso una molteplicità di meccanismi alcuni dei quali più importanti sono:

Dott.ssa Maria Pia Rongione
Dott.ssa Maria Pia Rongione

 Nei fumatori è ridotta la capacità di difesa sia nei confronti di infezioni acute che croniche in quanto l’azione combinata di fumo e temperatura fa si che si sviluppa uno stato infiammatorio cronico delle pareti dei capillari e una riduzione della capacità dei globuli bianchi di contrastare i batteri.

 Nei fumatori si modificano le condizioni del microclima della bocca nella quale aumenta la crescita dei batteri cosiddetti “cattivi” causa delle malattie gengivali.

 Nei fumatori le ferite e micro-ferite orali (come ad esempio la semplice abrasione che può provocare una crosta di pane) guariscono in modo più lento rispetto ai non fumatori.

 Nei fumatori i processi cellulari di crescita di cellule neoplastiche sono più attivi per via che le proteine che normalmente ostacolano o impediscono questi processi funzionano meno bene.

Nei casi di chirurgia orale anche banale come la semplice estrazione dentale, nei fumatori, si ha una maggiore probabilità che si presentino delle complicazioni. E’ poi di gran lunga superiore, nei fumatori rispetto ai non fumatori, il rischio di ammalarsi di cancro della bocca.

La dipendenza tabagica presenta diversi aspetti: di ordine biochimico quelli legati all’azione della nicotina sui recettori del sistema nervoso e di ordine psicologico quelli legati alla valenza che il fumo assume per il fumatore che di solito nella gestualità trova relax, gratificazioni e riduce la sua tensione emotiva. Smettere di fumare è oggettivamente difficile ma non è impossibile ed è uno dei più grandi regali che il fumatore può fare a se stesso per cui il dentista spesso invita i fumatori a smettere in quanto oltre i visibilissimi danni estetici (macchie e decolorazioni varie sui denti) un cambio di abitudine tutela la salute in generale.

Per un aiuto concreto rivolgiti al tuo medico di fiducia e fermati un attimo a leggere le raccomandazioni del ministero della salute a questo  link.

Dott.ssa Maria Pia Rongione

Via Arigni,86 Cassino

0776 311888

www.studioassociatorongione.it

FB Studio Odontoiatrico Rongione

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi