Sabato 30 a Caira si ricorderà la strage di Ciaculli: tante autorità a commemorare

Sabato 30 giugno alle ore 17.30 a Caira, la Regione Lazio ricorda le vittime della strage di Ciaculli, una delle più sanguinose compiute dalla mafia a Palermo.

CASSINO. Il 30 giugno 1963, nel corso della prima guerra di mafia che caratterizzò i primi anni Sessanta, una Giulietta Alfa Romeo, imbottita di tritolo  esplose , provocando la morte di sette tra carabinieri, poliziotti e artificieri dell’Esercito.

Le vittime furono il tenente dell’Arma Mario Malausa e il maresciallo capo Calogero Vaccaro, i carabinieri Eugenio Altomare e Marino Fardelli, il maresciallo della polizia Silvio Corrao, il maresciallo dell’Esercito Pasquale Nuccio e il soldato Giorgio Ciacci. Il ricordo delle vittime della strage sarà l’occasione per onorare tutte le vittime di mafia ed esprimere sincera gratitudine all’azione quotidiana delle Forze di Polizia nella lotta alla criminalità organizzata.

ArtattooLa strage verrà ricordata a Caira frazione di Cassino, dove nacque una delle vittime, Marino Fardelli, insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile in una iniziativa in collaborazione con l’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio e  promossa proprio dai familiari del giovane carabiniere ucciso 55 anni fa a Palermo.

La manifestazione comincerà alle 17,30 con la celebrazione della S.S. Messa presso la Chiesa S.Basilio e proseguirà con l’inaugurazione della mostra “Non Solo Parole”, l’annullo filatelico a cura di Poste Italiane e proseguirà con l’esibizione della Fanfara dei Carabinieri. Durante la manifestazione verranno consegnate delle borse di studio alla classe VC della scuola primaria di Caira che ha partecipato al concorso sulla storia di Marino Fardelli.Sabato 30 giugno alle ore 17.30 in località Caira a Cassino, la Regione Lazio ricorda le vittime della strage di Ciaculli, una delle più sanguinose compiute dalla mafia a Palermo. Il 30 giugno 1963, nel corso della prima guerra di mafia che caratterizzò i primi anni Sessanta, una Giulietta Alfa Romeo, imbottita di tritolo  esplose , provocando la morte di sette tra carabinieri, poliziotti e artificieri dell’Esercito.

mr-svapo-shop-cassinoLe vittime furono il tenente dell’Arma Mario Malausa e il maresciallo capo Calogero Vaccaro, i carabinieri Eugenio Altomare e Marino Fardelli, il maresciallo della polizia Silvio Corrao, il maresciallo dell’Esercito Pasquale Nuccio e il soldato Giorgio Ciacci. Il ricordo delle vittime della strage sarà l’occasione per onorare tutte le vittime di mafia ed esprimere sincera gratitudine all’azione quotidiana delle Forze di Polizia nella lotta alla criminalità organizzata

La strage verrà ricordata a Caira frazione di Cassino, dove nacque una delle vittime, Marino Fardelli,insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile in una iniziativa in collaborazione con l’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio e  promossa proprio dai familiari del giovane carabiniere ucciso 55 anni fa a Palermo.

La manifestazione comincerà alle 17,30 con la celebrazione della S.S. Messa presso la Chiesa S.Basilio e proseguirà con l’inaugurazione della mostra “Non Solo Parole”, l’annullo filatelico a cura di Poste Italiane e proseguirà con l’esibizione della Fanfara dei Carabinieri. Durante la manifestazione verranno consegnate delle borse di studio alla classe VC della scuola primaria di Caira che ha partecipato al concorso sulla storia di Marino Fardelli.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi