Regione Lazio, la prima ad aver esteso i contributi europei alle Partite Iva e micro imprese. Ecco come fare domanda

E’ ufficiale, la regione Lazio è la prima ad aver approvato la legge che estende la concessione di contributi finanziati con risorse regionali e fondi europei anche allo sviluppo delle partite IVA e liberi professionisti a latere delle micro, piccole e medie imprese.

Un’importante novità per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti del nostro territorio che potranno accedere alle opportunità offerte dai POR FESR e FSE e dai bandi regionali. Il fondo per il micro credito e la micro finanza mette a disposizione 35 milioni di euro per finanziare progetti di autoimpiego e lavoro autonomo, contemplando tra i potenziali beneficiari della misura anche i titolari di partita IVA, compresi coloro che non sono iscritti ad albi professionali e che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario.

Dal 14 settembre è anche consultabile la pagina dedicata alla Consulta regionale del Lavoro Autonomo, che permette di consultare l’opera di raccordo degli interventi dei vari assessorati in materia di libere professioni.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi