Pontecorvo, sequestrata armeria dai Carabinieri e manette per il proprietario

CASSINO. Detenzione illegale di armi comuni da sparo, omessa denuncia e registrazione di armi comuni da sparo e omessa custodia di armi, sono le accuse mosse ad un esercente di un’armeria di Pontecorvo dai Carabinieri della locale stazione.

Nel corso di un controllo amministrativo all’uomo veniva contestato il possesso in negozio di circa 80 fucili che non avrebbe potuto vendere con l’autorizzazione rilasciata dalla Questura di Frosinone che aveva. Le forze dell’ordine hanno provveduto al sequestro dell’armeria, delle armi e dei registri traendo anche agli arresti domiciliari l’imprenditore.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi