Montecassino- Spese pazze, l’ex abate Pietro Vittorelli andrà a processo: rinviato a giudizio

Si chiudono col rinvio a giudizio per l’ex abate di Montecassino, Pietro Vittorelli, le indagini preliminari sulle spese pazze in abbazia.

CASSINO. I fatti riguardano l’operato dell’ex primo esponente dell’Abbazia benedettina a cui l’accusa contesta reato di appropriazione indebita. ArtattooVittorelli si sarebbe impossessato di centinaia di migliaia di euro di soldi destinati alla Cartas diocesana ed averli usati per spese personali (cene e viaggi).

L’ultima testimonianza prima del pronunciamento del Giudice per le Indagini Preliminari, è stata quella dell’attuale abate dom Pietro Ogliari.

Dopo aver disposto ulteriori indagini ad inizio maggio di quest’anno, lo stesso Gup ha disposto il rinvio a giudizio per Vittorelli e, quindi, l’inizio di un processo con prima udienza fissata per il 10 ottobre.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi