Indagine finanza, tasse riscosse ma non versate: coinvolto anche il comune di Cassino. Sequestri per 2 mln

CASSINO. La Guardia di Finanza di Frosinone, a conclusione di un’articolata indagine di polizia giudiziaria denominata Caccia al Tesoro, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cassino Luciano D’Emmanuele, e dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cassino Marina Marra, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo nei confronti di una società campana, la Gosaf, affidataria della gestione dei servizi di tesoreria, riscossione, liquidazione e accertamento dei tributi locali presso alcuni Comuni del Lazio meridionale tra cui Cassino.

Ci sono 12 coinvolti.

Tra i destinatari del provvedimento ci sarebbero nomi noti del panorama politico della Città Martire. Secondo l’accusa quei soldi, prelevati dai contribuenti, non siano mai stati girati alle amministrazioni comunali.

Sequestrati 2 milioni di euro.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi