Incendio termocombustore San Vittore, primi valori entro la norma, attesi altri risultati

Nessun superamento dei limiti registrato dalle centraline della rete di monitoraggio della qualità dell’aria localizzate nel territorio.

Così scrive l’Arpa dell’incendio al termocombustore di San Vittore del Lazio, viene precisato tuttavia che i tecnici dell’ARPA Lazio sono al lavoro per verificare l’eventuale presenza di microinquinanti pertanto sono in attesa di ulteriori esami.

In una nota l’assessore regionale all’Ambiente, Mauro Buschini afferma: «I tecnici di Arpa mi informano che i dati analizzati dall’agenzia Regionale sulle centraline della rete di qualità dell’aria di Cassino e sulle centraline di monitoraggio dell’impianto di termocombustione localizzate a San Vittore e Cervaro hanno fatto registrare valori ampiamente sotto i limiti previsti dalla normativa vigente, anche nelle ore immediatamente successive all’incendio. Per quanto riguarda i microinquinanti, invece, sarà necessario attendere i tempi tecnici previsti relativi al campionamento e alle successive analisi in laboratorio».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi