Il Cus Cassino conquista il podio al miglio di Roma

Ancora un grande successo targato Cus Cassino che ha conquistato il podio al “Miglio di Roma”.

CASSINO. Dopo la grande partecipazione al Mennea day del 12 settembre sulla pista del “Salveti” a Cassino, il giorno 21 settembre 2018 Roma è stata invasa da più di 500 atleti giunti da tutta Europa per disputare “Il Miglio di Roma”. Otto concorrenti per volta a sfidarsi in 1609,33 km da Piazza Venezia a Piazza del Popolo! Partenze consecutive ogni 3 minuti!

Evento nell’evento è stato il One Mile Minds dedicato alle Università, che quest’anno ha visto partecipare l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale con una folata delegazione del centro Universitario Sportivo rappresento, tra gli altri, dal professor Daniele Masala e dal presidente del Cus Cassino Carmine Calce. Dopo la prova fisica che ha visto trionfare Francesca Marotta con il primo tempo assoluto dopo le top runners, tutti gli studenti appartenenti agli atenei si sono scontrati in un’altra fase della gara, (Università G. D’Annunzio di Pescara, Tor Vergata, Sapienza, Cassino e la Centenary University del New Jersey) hanno presentato un progetto inerente ad uno dei seguenti temi: sport & comunicazione; sport & società; sport & psicologia; sport & riabilitazione; sport & innovazione.

Al termine degli interventi una commissione ha stilato la classifica delle Università che hanno presentato le idee più interessanti.La classifica definitiva alla fine delle due prove ha visto trionfare l’Università G. D’Annunzio di Pescara ma al terzo posto si è fatta onore anche l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale! Soddisfatto si dice il professor Carmine Calce, che spiega:

Artattoo Cassino

“A Cassino prossimamente continueremo con una serie di iniziative nel 2019, in occasione dei quarant’anni dell’ateneo”. Il Cus nei mesi scorsi ha difatti avanzato la richiesta di organizzazione dei campionati italiani di corsa campestre (festival del cross) e dei campionati master di corsa campestre per il 2019, in occasione della ricorrenza dei 40 anni di attività dell’Unicas. Ancora una buona notizia, dunque, per il Cus Cassino, dopo che gli atleti universitari hanno brillato nei campionati nazionali universitari che si sono svolti in Molise all’inizio dell’estate. Samuele Cerro, un’atleta cussino cresciuto nell’atletica Pontecorvo, ha vinto i campionati nazionali universitari nella gara del salto in lungo con una misura di 7,83 e ha poi fatto doppietta con un oro anche nel salto triplo staccando di parecchio gli avversari con una misura di 16,24. Un altro oro è arrivato da Francesca Mastrantuono, prima classificata nel taekwondo nella categoria – 67 cintura nera. Un argento è stato invece conquistato da Prisco Casertano nel judo maschile categoria – 81.  Infine un bronzo nella scherma: la medaglia è stata conquistata da Marta Zapparato nella specialità spada.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi