Gli atleti paralimpici Giuseppe Campoccio e Roberto Punzo protagonisti del Festival dei Giovani

CASSINO. Giunta alla seconda edizione, Gaeta in questi giorni sta ospitando il “Festival dei Giovani” una manifestazione a carattere Nazionale che vede coinvolti oltre 15mila ragazzi degli ultimi due anni di scuola superiore fatta di workshop, dibattiti, seminari, competizioni, concerti e sport dove i giovani provenienti da tutt’Italia sono i protagonisti assoluti attraverso testimonianze, storie, start up, musica, poesie e racconti, reportage ed inchieste ma anche premiazioni.

La manifestazione è allestita a piazza 19 Maggio di Gaeta con vari padiglioni e stand.

Tra i vari workshop previsti dalla kermesse, ad uno in particolare intitolato “SUPERIAMOCI-Talenti che contanosono stati invitati 2 rappresentanti del GSPD- Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa – il Tenente Colonnello Ruolo d’Onore Giuseppe Campoccio ed il Tenente Colonnello Ruolo d’Onore Roberto Punzo.

Due Soldati, due Atleti straordinari, che della loro disabilità hanno fatto prezioso mezzo di comunicazione attraverso lo sport Paralimpico. Giuseppe Campoccio Campione Italiano di getto del Peso, giavellotto e disco e detentore di tutti e tre i record Nazionali nella cat.f.34, nonché terzo classificato Nazionale categoria esordienti Tennis Tavolo Paralimpico, e Roberto Punzo unico Atleta Italiano di caratura Nazionale nel para-badminton, straordinario Atleta di tiro con l’arco e Golf Paralimpico.

Davanti ad una folta platea di giovani studenti hanno parlato della loro esperienza personale della disabilità che li affligge e della loro voglia di vivere attraverso lo sport e di come ogni uno di loro ha trovato lo sprone di andare avanti nel contesto sociale nonostante le difficoltà. Splendido esempio di Amor Patrio e gioia di vivere che ha pervaso tutti gli astanti dell’incontro, le loro parole sono entrate nell’animo e nell’intimo più profondo di coloro che assistevano all’evento.

Grazie a questi esempi di Vita, a Gaeta si è celebrata una giornata fantastica all’insegna dell'”ascolto” … un dolce sole, come premio agli organizzatori dell’evento ed i loro magnifici ospiti, ha accarezzato l’intera giornata.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi