Gianni Violo a Radio Cassino:«Pensiamo ad un Giardino dello Sport che racchiuda molteplici attività. Siamo maglia nera»

immaginekihgbljjbvbhjkCASSINO. Un progetto dedicato allo sport sul quale un gruppo di lavoro è intento ad esaminarne la fattibilità e curarne tutti gli aspetti. Uno dei promotori, il dottor Gianni Violo, attivista politico della Città Martire ne ha parlato stamattina ai microfoni di Radio Cassino Stereo.

Proprio sulla tematica dello sport, Violo ha voluto porre l’attenzione analizzando numerosi aspetti, non tralasciando una riflessione critica: «Nella nostra città lo sport è la maglia nera. La politica e le amministrazioni ­ ha detto ­ hanno dato poca importanza allo sport. Basta guardarsi attorno: abbiamo un vecchio palazzetto dello sport, uno stadio, un piscina. Il tutto con modeste possibilità. Eppure Cassino è una città importante dal punto di vista strategico geografico e ha tantissime eccellenze da mostrare. Una città che dovrebbe avere delle strutture sportive ed un’organizzazione sportiva all’altezza, per esempio di Formia».

«La politica-­ prosegue Gianni Violo-­ ha mancato in questi anni sia sull’organizzazione delle strutture e sia sull’apertura ad altre discipline sportive. Ha continuato a fallire anche alle ultime elezioni amministrative. nessuno ha parlato di sport, forse gli unici che ne hanno parlato siamo stati noi, mi riferisco alla lista Liberi, che era inquadrata in una coalizione civica. Abbiamo parlato di una polisportiva popolare. Un progetto a costo zero che offriva ai cittadini di Cassino di fare movimento fisico utilizzando alcuni percorsi della città con la presenza di studenti della facoltà di scienze motorie. La nostra città potrebbe organizzare grandi eventi sportivi, non solo limitati al giorno della manifestazione, ma che prevedano occasioni collaterali. I cittadini sono stati bombardati di proposte mai realizzati».

Il dottor Violo ha voluto anticipare nel concreto l’idea di avere un giardino dello sport che racchiuda molteplici discipline del vasto paniere, anche se è prematuro entrare nel dettaglio. Allo stato attuale l’interesse al progetto sta giungendo da più parti ed è a questo punto che si cerca la concretezza per puntare alla compiuta realizzazione di un’iniziativa. «Un programma necessita di fondi. E’ necessario che ci sia la combinazione di finanziatori sia pubblici che privati. Parliamo di costruire anche strutture. Anche i partner sono importanti in un’iniziativa di questo tipo».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi