Fca, il primo trimestre parte col piede giusto: “Incrementati 1000 lavoratori e in previsioni nuove assunzioni”

CASSINO. Continua a lavorare su buoni numeri il gruppo FCA e, di riflesso, lo stabilimento di Cassino. Ferdinando Uliano, segretario Nazionale Fim Cisl, si dice soddisfatto dell’andamento del primo quarto del 2017.

«I dati della produzione del primo trimestre 2017 degli stabilimenti finali di FCA confermano l’andamento dei volumi produttivi raggiunti nel 2016. La previsione è di raggiungere ed oltrepassare quota 1 milione di vetture, considerando anche i veicoli commerciali di Fiat Professional. Quindi si va a ripetere, se non addirittura a superare il livello di produzione 2016, che ha rappresentato una crescita del 70% nell’arco di 4 anni, raggiungendo i livelli di produzione pre-crisi del 2018. Anche l’effetto sull’occupazione va nella direzione che auspicavamo con il completamento del piano 2014-2018»- ha dichiarato in una nota.

Per ciò che concerne strettamente Cassino il segretario afferma: «Un mese fa abbiamo chiuso il contratto di solidarietà e il capitolo ammortizzatori sociali nello stabilimento cassinate. Erano oltre 5 anni che non si lavorava a pieno regime e che i lavoratori erano coinvolti da l’utilizzo di cassa integrazione. Il 2016 ha rappresentato per FCA il rilancio del marchio Alfa Romeo e l’implementazione produttiva concreta del piano industriale del 2014, con i circa 5 miliardi destinati agli stabilimenti italiani entro il 2018 e la partenza delle produzioni della nuova Giulia. Il 2017 ha visto la partenza del primo Suv della storia di Alfa Romeo. Il 20 marzo è partito il secondo turno sulla linea di Giulia e Stelvio e mediamente la produzione è di 250/260 a turno. Questo ha determinato un incremento dei lavoratori in produzione di oltre 1.000 unità, 330 provenienti in missione temporanea da Pomigliano e 730 nuovi giovani assunti in somministrazione. Nei prossimi mesi è molto probabile un ulteriore incremento occupazionale determinato dalla salita produttiva e del conseguente aumento della produzione dei veicoli per turno lavorato. Le previsioni occupazionali prospettatici da FCA nell’incontro sindacale di dicembre, stimavano prevedevano nei primi mesi del 2017 un incremento intorno alle 1200 unità e a regime nel 2018 circa 1800. Al 31 marzo si sono prodotte oltre 13.000 Alfa Romeo Giulia e 4.800 Suv Stelvio».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi