Falso allarme bomba in 4 Tribunali, tra cui Cassino

CASSINO. Falso allarme bomba. La vicenda risale a stamattina quando una telefonata anonima avvisava di una bomba nei Palazzi di Giustizia di Cassino, Latina, Velletri e Viterbo.

La telefonata, fatta da una voce maschile, avvertiva dell’imminente pericolo di un’esplosioimmaginekihgbljjbvbhjkne nel Tribunale di Velletri, avvisando che anche nei Tribunali di Cassino, Latina e Viterbo ci fossero altri ordigni pronti ad esplodere. La presunta bomba nel Palazzo di Giustizia, in Piazza Labriola,  ha fatto attivare subito le forze dell’ordine, che repentinamente si sono recati sul posto per i riti di verifica. A Cassino all’opera i Vigili del Fuoco, che hanno accertato lo scampato pericolo, ristabilendo l’ordine di pubblica sicurezza.

Fortunatamente la vicenda si è risolta ugualmente negli altri Tribunali laziali, grazie all’operato di polizia, carabinieri, vigili del fuoco hanno verificato la sicurezza dei luoghi. Solo a Velletri, nel Tribunale, è stata rinvenuta una valigetta risultata poi inoffensiva,  con tubi e sabbia bagnata. Al vaglio le telecamere per trovare prove sul falso attentatore.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi