Crescono bene gli arbitri di Cassino lavorando al grande salto

di Sergio Franchitto

È possibile, già durante le “Vacanze Pasquali”, fare un bilancio dei primi mesi di questo 2017 fin ora ricco di eventi per la Sezione Arbitri di Cassino e per i suoi Associati. Il 18 gennaio si sono svolti gli esami per gli aspiranti arbitri che hanno partecipato all’annuale corso nazionale organizzato dall’AIA e tenuto per la Sezione di Cassino da Aristide Capraro (Arbitro di Lega Pro).

Tutti e 31 gli aspiranti sono stati promossi e ad oggi tutti hanno disputato almeno una gara a testa di Giovanissimi Provinciali, il primo gradino da cui tutti i fischietti iniziano per fare esperienza. Una settimana dopo, il 25 gennaio, tutti gli arbitri che dirigono gare di livello provinciale hanno svolto il consueto incontro di metà campionato. In questa occasione sono stati svolti test atletici e quiz tecnici in modo da testare i miglioramenti rispetto all’ inizio della stagione e poter fare un punto sulle criticità riscontrate fino a quel momento.

Il 4 e 5 febbraio Francesco Capone, arbitro di Prima categoria, ha partecipato ad un raduno di livello nazionale tenutosi a Coverciano, la casa della Nazionale di calcio. Francesco, infatti, è stato inserito ad inizio stagione nel progetto UEFA denominato “Talent e Mentor” ovvero un gruppo selezionato di giovani e promettenti arbitri seguiti da un osservatore di riferimento per quasi tutte le gare di campionato. Durante questoraduno i partecipanti hanno avuto modo di ascoltare importanti lezioni tecniche tenute da alcuni arbitri di Serie A invitati per l’occasione: Gianpaolo Calvarese, Luca Pairetto e Marco Di Bello.

Ma non è finita qui, il 18 e 19 marzo a Coverciano è andata anche Francesca Capone, arbitro di Eccellenza, e sorella maggiore di Francesco, per un raduno al quale hanno partecipato sole arbitri donna che dirigono gare di livello Regionale e proveniente da tutta Italia. In questa due giorni di lavoro è stata data loro la possibilità di confrontarsi con arbitri-donne di livello Internazionale, le quali hanno raccontato la loro esperienza nel mondo del calcio visto ancora come una prerogativa maschile, ma allo stesso tempo hanno esortato le giacchette rosa a farsi strada in questo mondo con tenacia e preparazione.

Infine il 24 marzo si è tenuto a Cassino un raduno dei migliori assistenti regionali del Lazio dove hanno partecipato Pasquale Picillo, Graziano Forte, Rocco Aceti e Michele Di Mambro. Un raduno sia tecnico che atletico dove i responsabili regionali di Promozione e Eccellenza hanno ribadito l’importanza della figura degli assistenti e hanno spronato i ragazzi a dare il massimo durante l’ultima fase di campionato che si preannuncia infuocato.

Andando ad analizzare invece le prestazioni degli arbitri di Cassino che stanno dirigendo gare di livello nazionale e regionale in Lega Pro Aristide Capraro che ha totalizzato fin ora 10 presenze, 8 in primavera e 2 gare da quarto uomo in Serie B. Sono 83 cartellini gialli sventolati e 5 rossi, di questi solo 1 in Lega Pro mentre 4 in Primavera. Due invece sono stati i rigori assegnati in Lega Pro e 4 in Primavera; Tiziano Notarangelo invece è l’altro rappresentate della terza serie nazionale ma nel ruolo di assistente: Tiziano ha totalizzato 15 presenze mentre 6 sono stati i gettoni in primavera. Nella categoria regionale Federico Pontone 5 presenze in eccellenza e 1 in promozione.
Nelle categorie regionali di Eccellenza e Promozione Francesca Capone ha diretto 17 incontri: 8 in Eccellenza e 9 in Promozione. A far compagnia a Francesco tra i migliori arbitri regionali è arrivato di recente Giovanni Di Palma che ha esordito domenica 19 marzo nel campionato di Promozione in San Michele – Calcio Sezze dirigendo poi altre 3 gare della stessa categoria.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi