Controlli polizia, trovati “Intoccabili” a Cassino: emessi provvedimenti

Controlli fruttuosi a Cassino negli scorsi giorni. Sono stati emessi una serie di provvedimenti volti a conservare il rispetto delle regole.

CASSINO. Nel fine settimana, è stato il mercato del sabato l’obiettivo delle Volanti e della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Cassino, che hanno individuato e fermato due partenopei, vendevano abusivamente frutta e verdura, gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona.

I due sono stati sanzionati dal punto di vista amministrativa, per aver svolto l’attività commerciale senza licenza e hanno subito il sequestro della merce, devoluta poi ad un ente di beneficenza, come prevede la normativa in caso di merce facilmente deperibile; inoltre, visti i loro pregiudizi penali, sono stati muniti di foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno per tre anni nel comune di Cassino.

mr-svapo-shop-cassino

Nella stessa giornata di sabato sono stati fermati 4 appartenenti ad una nota famiglia di etnia rom di Frosinone, recentemente rinviati a giudizio, nell’ambito del processo denominato “intoccabili”, perché ritenuti associati all’organizzazione finalizzata alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacente.

Nei loro confronti è stata avviata la procedura per il foglio di via obbligatorio ed il divieto di ritorno nel comune di Cassino, alla luce della loro pericolosità sociale.

Controllata anche la periferia di Cassino, in particolare la zona industriale dove è stato rintracciato un pluripregiudicato di Boville Ernica, che si aggirava senza giustificato motivo, ed è stato anch’egli munito di foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Cassino.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *