Ciociaria -Riciclaggio e frode fiscale da 5,5 milioni: la GdF in azione

Riciclaggio e una frode fiscale internazionale per oltre 5 milioni e mezzo di euro.

CASSINO. Ad operarla sarebbe stata da una società edile con residenza fiscale all’estero ma che operava a tutti gli effetti in Italia.

L’operazione è frutto del lavoro dalla Guardia di Finanza di Sora. Sono 16 le persone denunciate a vario titolo.

Le indagini hanno fatto emergere complesso sistema di frode attraverso il quale alcuni imprenditori avevano anche realizzato una truffa ad alcune banche attraverso una società che sulla carta era stata trasferita in Gran Bretagna ma che in realtà operava a Sora, secondo chi indaga.

Artattoo Cassino

In particolare le Fiamme Gialle hanno appurato che gli stessi imprenditori, mediante la presentazione alle banche di crediti insussistenti per un valore di oltre 2,8 milioni di euro, ricevevano l’immediata disponibilità di denaro sui conti correnti di una società sorana che entrava nella loro disponibilità.

Questi per evitare di restituire la somma ed evitare azioni di responsabilità amministrativa, civile e penale, cedevano le quote a prestanomi.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi