Cassino – Strisce blu, “Abbassare i toni, nel bando chiediamo tutele per lavoratori”

“Abbassare i toni e spegnere i riflettori sulla vicenda relativa al nuovo bando per la gestione delle strisce blu sul territorio di Cassino”.

CASSINO. L’appello arriva dai rappresentanti dell’UGL Enzo Valente e Arcangelo Longo che invitano ad uscire dalla polemica politica e guardare al futuro dei 35 lavoratori che, in questo momento, sono in regime di Naspi: «I sindacati – sottolineano Valente e Longo – si sono battuti per la tutela dei livelli occupazionali, la garanzia di un contratto dignitoso per i dipendenti e non a ribasso. L’unica società che ha partecipato alla precedente gara voleva applicare norme capestro che sono state respinte con forza perché carenti delle tutele».

Artattoo Cassino

Gli esponenti del sindacato accolgono con favore la volontà della maggioranza di predisporre un nuovo bando: «E’ positivo che chi guida la città abbia fatto sue le indicazioni provenienti dalle organizzazioni sindacali. La seconda fase della partita, quella che si giocherà dopo l’assegnazione del bando, sarà però la più importante perché dobbiamo garantire le tutele ai lavoratori. Stop dunque a speculazioni politiche, come UGL chiediamo che si operi per il ripristino del servizio che serve alla città in questo momento nel caos totale e per la tutela delle maestranze. Saremo comunque attenti – concludono Valente e Longo – a non permettere ad alcuna azienda di fare business sulle pelle dei lavoratori».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi