Cassino- Da stamane richiedenti asilo dello Sprar effettuano manutenzione al cimitero

Come annunciato negli scorsi giorni (LEGGI ARTICOLO) , dalla firma del protocollo d’intesa tra il Comune di Cassino e la cooperativa Ethica che, gestisce il Progetto Sprar nella Città Martire, questa mattina, i ragazzi richiedenti asilo sono partiti con i primi lavori di manutenzione presso il cimitero comunale in zona San Bartolomeo.

CASSINO. A rotazione trimestrale, 6 ragazzi stranieri interverranno su alcuni luoghi sensibili della città, in primis la Villa comunale, il cimitero e le scuole, con lavori di giardinaggio o tinteggiatura, per contribuire al decoro cittadino.

«Oggi è un giorno speciale – ha commentato l’assessore Leone – iniziamo ufficialmente un percorso che porterà questi ragazzi a contribuire al miglioramento della nostra città. Uno dei tanti step verso un processo di integrazione di alto profilo. Questa è l’accoglienza programmata (non quella straordinaria), quella che rispetta alti standard qualitativi e fonda il suo progetto sull’accoglienza sostenibile, sulla quale questa amministrazione ha deciso di puntare. Le persone accolte, con queste circostanze, possono più facilmente essere parte della comunità. Come avevamo sottoscritto qualche giorno fa, questa mattina, il primo gruppo di ragazzi del progetto Sprar ha iniziato il percorso di “integrazione di cittadinanza attiva”. Iniziamo dal cimitero comunale a San Bartolomeo per poi arrivare al centro della città».

 

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi