Cassino- Si fingeva ispettore ed estorceva soldi ad alcune attività commerciali: denunciato 69enne

Si fingeva ispettore per “prelevare” soldi ad alcune attività commerciali, ma era una truffa.

CASSINO. Un raggiro in piena regola quello messo in atto da un sessantanovenne di origini brindisine, residente a Sostieni la ricerca in Neuromed: Metti la tua firma sul futuro della ricerca SanitariaSan Vittore nel Lazio; gli “ingredienti” li aveva scelti con cura per ingannare le sue vittime: una divisa da guardia giurata, gradi da ispettore, una laurea in Scienze Infermieristiche per fregiarsi del titolo di dottore, salvo essere tutto rigorosamente falso.

A tradirlo, ieri mattina, proprio il suo bigliettino da visita, presentato durante le fasi del controllo, effettuato da una pattuglia delle Volanti del Commissariato di Cassino.

Gli agenti, infatti, nel transitare in una via centrale della Città Martire, notano l’uomo, indossante una divisa da guarda particolare giurata, entrare ed uscire da alcune attività commerciali.

Nelle fasi della identificazione, il sessantanovenne giustifica l’andirivieni nei negozi, con il suo ruolo di presidente di un’associazione di promozione sociale denominata “Security Police Vigilanza” che, a suo dire, offrirebbe servizi di sicurezza.

Agli operatori di polizia non sfuggiva, inoltre, che l’uomo nel portafogli custodiva anche due tesserini; l’invito a mostrarli, consentiva agli agenti di accertare che si trattava di un tesserino da “guardia giurata” ed un altro che presenta la scritta “incaricato di pubblica sicurezza”, entrambi a suo nome; in una cartellina, trovano, invece, un lungo elenco di esercizi commerciali con le presunte somme versate in occasione della stipula di quelli che sono spacciati per “contratti di guardiania”.

Accompagnato negli Uffici del Commissariato, il 69enne, è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti che hanno evidenziato la falsità delle dichiarazioni e documentazione fornite.

L’uomo, è stato denunciato; dovrà rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria di truffa aggravata, sostituzione di persona e possesso di segni distintivi contraffatti.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi