Cassino. Piano Carburanti, ecco le novità passate ieri in Consiglio

CASSINO.  E’ stato approvato, ieri, nella seduta di consiglio comunale il Piano Carburanti del Comune di Cassino, redatto in esecuzione del dgls 11 febbraio 1998 n. 32 e della Legge regionale 2 aprile 2001.

«In questo provvedimento abbiamo individuato delle zone compatibili e incompatibili alla realizzazione di muovi impianti – ha detto l’assessore all’Urbanistica Beniamino Papa – rispetto alle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente. Ma anche le prescrizioni generali (destinazione-volumi – ecc) per la realizzazione di strutture per servizi all’autoveicolo di ristoro e ricettive. Fanno parte del beniamino_papa-e1475682259162Piano anche le modalità di presentazione delle domande e documentazione necessaria all’ottenimento delle autorizzazioni ed i casi di incompatibilità e verifiche sugli impianti esistenti, ai fini della sicurezza».

Particolare attenzione nella stesura del Phartigans-cervaro-cassino-banneriano è stata rivolta alla tutela dell’ambiente, attraverso l’inserimento di disposizioni normative riguardanti:

 le condizioni agevolative per la promozione e lo sviluppo di distributori Gas Metano e/o GPL per autotrazione, a basso impatto ambientale e per l’istallazione di impianti tecnici che consentono il risparmio energetico attraverso fonti di energia rinnovabile;

 La salvaguardia delle caratteristiche ambientali delle aree destinate ai nuovi impianti attraverso misure di compensazione ed inserimento ambientale;

 Tutela dell’inquinamento acustico, luminoso attraverso l’uso di particolari impianti di illuminazione dei suoli;

 Distanze di rispetto maggiori a tutela delle aree scolastiche, ospedaliere, destinate al riposo ed allo svago, parchi pubblici;

 Utilizzo di soluzioni che privilegino l’uso di fonti rinnovabili di energia;

 Tutela delle Aree o dei beni soggetti a particolari vincoli previsti da leggi statali o regionali.

«Inoltre, al fine di agevolare lo spostamento degli impianti esistenti in condizioni di incompatibilità, ubicati nell’ambito del centro urbano – ha continuato Papa – è previsto l’esonero dal pagamento del contributo afferente il permesso di costruire, previsto dall’art. 16 del D.P.R. n380/2001. Esprimendo piena soddisfazione per l’approvazione di questo importante piano, desidero ringraziare i consiglieri di maggioranza e opposizione per il grande lavoro svolto durante le sedute di commissione. Abbiamo fatto un ulteriore passo nella direzione di una programmazione seria e costruttiva volta alla tutela e allo sviluppo della città».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi