Cassino. Nomine scrutatori referendum: “Petrarcone era d’accordo poi gli hanno suggerito di cambiare idea”

CASSINO. Ieri c’è stata la nomina degli scrutatori del referendum del prossimo 4 dicembre, dopo un’iniziale convergere verso la solita manuale, c’è stato il ritiro dell’opposizione di Petrarcone che sembrava essere d’accordo in un primo momento. «In merito al recente dibattito sulla nomina degli scrutatori mi preme sottolineare un aspetto importante che fino a questo momento nessuno ha colto. Il consigliere comunale Giuseppe Golini Petrarcone non detta più la linea politica dell’opposizione o meglio, se la fa suggerire da qualcun altro»- afferma il consigliere comunale di maggioranza Rosario Franchitto.copyshop-cassino-300x250

Rosario Franchitto
Rosario Franchitto

«Questa precisazione è opportuna perché nelle prime comunicazioni intercorse tra la maggioranza e l’opposizione su questo argomento, l’ex sindaco aveva apprezzato l’apertura della nostra amministrazione ed era intenzionato a fornire i propri nominativi, cosa che del resto ha fatto, poi, il consigliere comunale D’Ambrosio. Addirittura Petrarcone aveva ringraziato per la considerazione che la maggioranza stava riservando su questa tematica all’opposizione, esternando il suo gradimento ufficiosamente nell’ultima riunione della capigruppo. Ribadendo lui stesso che avremmo proposto nient’altro che quanto da loro applicato in precedenza»- afferma ancora il capo gruppo della Lista Civica Io e Te.

«Poi, è successo qualcosa. Un cambio repentino di rotta che non ha visto, più, ai posti di comando quello che era il leader della coalizione di centro sinistra che ha perso le scorse elezioni. E’ spuntato un altro capitano che dapprima ha cercato di dettare la linea politica dietro le quinte, per poi prendersi completamente la scena. E’ evidente che ormai Petrarcone non è più libero di prendere da solo le sue decisioni e che gli indirizzi politici li da qualcun altro. Ne prendiamo atto e la prossima volta che ce ne sarà necessario un confronto con l’opposizione ci rivolgeremo altrove».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi