Cassino- Investimento sulla Casilina, la protesta degli automobilisti: “Un pericolo annunciato, di notte i pedoni non si vedono”

Il terribile incidente di ieri sera che ha visto investito un uomo che camminava a bordo strada, accede i riflettori su un problema molto sentito dagli automobilisti che percorrono i tratti di Casilina (nord e sud) a ridosso di Cassino: il traffico pedonale.

CASSINO. Come sa bene ogni abitante della Città Martire e paesi limitrofi, non ci sono marciapiedi lungo la via di comunicazione extraurbana, eppure molte persone, per svariati motivi, la percorrono abitualmente. Dopo l’incidente documentato in serata di ieri (LEGGI ARTICOLO), sono state tantissime le segnalazioni di scampati sinistri di tanti utenti che su Facebook lamentano una marcia regolare da parte di decine, forse centinaia di persone, al giorno sui tratti della Casilina, con altissimi rischi d’investimento. Sia a piedi che in bici. E le testimonianze sono a portata di click. I casi impennano di pericolosità specie la sera dove l’oscurità e la mancanza di equipaggiamento atto a segnalarsi da parte dei pedoni, rendono il rischio d’investimento molto concreto. Non capita di rado, anzi tutt’altro, che siano ragazzi di colore a percorrere quei tratti e la mimetizzazione è pressoché completa.

Un problema venuto alla luce in tutta la sua veemenza solo all’indomani del fatto di cronaca ma il cui rischio s’intravedeva nitidamente, specie da coloro che quelle vie sono soliti percorrerle con frequenza.

Urgono contromisure.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi