Cassino, domani affascinante test con la Salernitana. Patini: “Alziamo l’asticella”

di Simone Tescione

Si avvicina a grandi passi la seconda amichevole pre campionato per il Cassino che ospiterà sul verdeggiante “Salveti” la Salernitana di mister Stefano Colantuono.
Il D.S. del Cassino Riccardo Patini

CASSINO. Un test affascinante ma sulla carta squilibrato che darà indicazioni soprattutto per la fase di non possesso chiamando, specie gli attaccanti, ad una gara di sacrificio. Il fischio d’inizio sarà per le 18 di domani quando i biancazzurri bisseranno l’esordio avvenuto la settimana scorsa col Pro Piacenza, affrontando una formazione di buon livello del prossimo campionato di Serie B.

Di Roberto, Bocalon, Rosina, Vitale, Zito, Minala e Monaco, tanto per far qualche nome, rappresentano i calciatori con più estro tra le fila campane. Così come Stefano Colantuono, tecnico romano, già allenatore di Atalanta (con risultati encomiabili) ed Udinese, rappresenta uno degli allenatori più preparati della cadetteria. Nell’ultimo weekend i salernitani hanno esordito ufficialmente in Coppa Italia 2018-19 travolgendo con un netto 6-1 i bresciani del Rezzato (Serie D), mostrandosi già in un discreto stato di condizione. Il Cassino dal canto suo promette battaglia.

Partita dal sapore amarcord per capitan Imperio Carcione che proprio con i granata fece il suo esordio in Serie B: era la stagione 2008-09 quando la Salernitana si assicurò le prestazioni sportive del mediano di Piedimonte San Germano dopo un campionato disputato a livelli altissimi in Serie C2 in maglia cassinate.

Artattoo Cassino

A presentare l’incontro è il direttore sportivo del Cassino Riccardo Patini: «Stiamo alzando l’asticella dell’impegno in questi giorni di preparazione – commenta il dirigente biancazzurro – con la Salernitana sarà l’occasione per rivedere all’opera la squadra con qualche giorno di allenamento in più. Cosa mi aspetto? Un migliore affiatamento di squadra anche se l’amichevole risulta proibitiva. Affrontare una formazione di cadetteria non è cosa agevole, ma qualcosa d’interessante tireremo fuori da questo test. Assai più probante sarà la gara con la Turris prevista per il 12 agosto. Lì capiremo maggiormente del nostro ruolo e della nostra dimensione, perché i napoletani di Torre del Greco stanno approntando una squadra di livello per l’Interregionale e noi potremo, così, misurarci una formazione del nostro stesso livello per capire lo stato dell’arte».

Sul mercato Patini è ermetico: «Il direttore generale è attento ad ogni situazione che si crea, se dovesse capitare l’occasione giusta certamente non ce la faremo sfuggire per migliorare la squadra».

Il diesse del Cassino, infine, stila un primissimo bilancio dei questi primi giorni di preparazione: «Sto seguendo i lavori da vicino e vedo un grande senso di sacrificio. Logisticamente anche siamo ben strutturati con i campi e le attrezzature. Anche i nostri sponsor ci sono vicini, e non solo come sostegno economico, ma anche organizzativo come per esempio l’Angolo Divino che ci accompagna giornalmente. Non possiamo che ringraziarli tutti».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi