Cassino- Boati e siccità, D’Alessandro scrive a Istituto Geofisica e Centro Terremoti: “Vogliamo un parere tecnico, non sottovalutiamo fenomeno”

D’Alessandro chiede lumi circa l’attività sismiche e i boati in atto nel cassinate.

Sostieni la ricerca in Neuromed: Metti la tua firma sul futuro della ricerca Sanitaria

CASSINO. Il primo cittadino cassinate ha inviato una comunicazione al Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), Prof. Carlo Doglioni, e al Direttore del Centro Nazionale Terremoti (CNT), Dott. Salvatore Stramondo, per richiamare la loro attenzione sull’attività sismica che sta interessando il territorio della città di Cassino e il suo hinterland.

«Ho fatto notare – ha affidato D’Alessandro ad una nota – che a partire dal giorno 23 giugno 2017 la zona è stata soggetta a grandi boati seguiti da tremori del suolo che hanno suscitato molta preoccupazione nella popolazione».

L’Istituto di Geofisica e Vulcanologia ha registrato questi movimenti tellurici corrispondenti all’attività avvertita dalla città:

  • 23 Giugno 2017 – ore 18;02 – Ml 0.0 Epicentro a 3 km SE Belmonte Castello (FR) – Profondità 10 km;
  • 23 Giugno 2017 – ore 18;33 – ML 0.9 – Epicentro 4 km NW Terelle (FR) – Profondità 2 km;
  • 26 Giugno 2017 – Ore 08;37 – ML 1.6 – Epicentro 4 km SE Piedimonte S. G. – Profondità 11 km;
  • 26 Giugno 2017 – Ore 22;12 – ML 2.0 – Epicentro 2 km SW Terelle (FR) – Profondità 10 km

«Sappiamo che l’INGV tiene costantemente monitorata la zona, soggetta, soprattutto in periodi di forte siccità, a fenomeni ancora oggi in fase di definizione- ha continuato il sindaco di Cassino- alla luce di tutto ciò ho richiesto un parere scientifico su ciò che sta avvenendo, in quanto non è nostra intenzione creare allarmismo con congetture o ipotesi su cui non abbiamo un’effettiva competenza, ma, allo stesso tempo, considerate le esperienze passate nel nostro Paese, non abbiamo intenzione di sottovalutare qualsiasi evento, seppur di piccole dimensioni, che possa in futuro mettere in pericolo l’incolumità della popolazione».

«Ho dato anche la mia disponibilità ad un incontro presso le loro sedi o presso il Comune di Cassino per approfondire ulteriormente la tematica in oggetto»- così D’Alessandro.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi