Cassino- Arriva l’INGV per fare i rilievi sui terreni della periferia

Sopralluogo dei tecnici dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nei terreni tra Cassino e Sant’Elia Fiumerapido già oggetti ad attenzione e posti sotto sequestro nei mesi addietro per effettuare nuovi rilievi.

CASSINO. Stamane la vasta porzione di terreno è stata oggetto di un sopralluogo da parte dei tecnici dell’INGV, scortati dai carabinieri della Compagnia di Cassino, per accertare quali sostanze si trovino in quei campi. Nei mesi scorsi quella zona balzò agli onori della cronaca in quanto l’acqua dei corsi di cui la zona è ricca, aveva assunto un colore rossastro per cui venne aperta un’inchiesta.

E questo è un nuovo capitolo.

Gli uomini dell’istituto nazionale vogliono capire quali sostanze siano sversate nel sottosuolo che possano pregiudicare la salubrità delle zona che si riverbera sull’uomo, sulla flora e sulla fauna.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi