Cassino- Alle 18 protesta contro l’apertura dell’impianto di smaltimento ospedaliero: “Questo impianto non deve partire “

Oggi pomeriggio alle 18.00 in via Cerro Antico, a Cassino, è previsto il raduno di protesta contro l’apertura dell’impianto smaltimento dei rifiuti ospedalieri pericolosi e non della Fiotech.

CASSINO. Gli organizzatori vogliono rimarcare il diritto alla salute in una Cassino già molto provata da diversi problemi ambientali e che sicuramente un altro impianto smaltimento non migliorerebbe le cose.

«Presso il Polo Industriale Ex Capannoni Pastificio La Ciociara- si legge nel manifesto che gira sul web- i comitati di quartiere di zona e delle aree limitrofe organizzeranno un incontro per manifestare la propria contrarietà all’avvio della nuova attività di smaltimento rifiuti. Nonostante le nostre battaglie contro l’ex fabbrica Marini e i disagi dovuti al depuratore Cosilam, la classe politica locale e regionale ha deciso di farci un ulteriore regalo: l’impianto FIOTECH Srl che si occuperà dello stoccaggio e smaltimento dei rifiuti sanitari ospedalieri pericolosi e non. L’evento di sabato sarà solo l’inizio di una battaglia, l’ennesima, che saremo costretti a combattere a causa della negligenza e manifesta incapacità di una intera classe politica inadatta a tutelare il proprio territorio. Chiediamo la presenza dei residenti, dei cittadini di Cassino, associazioni, movimenti e tutti coloro che vorranno sostenere una causa Sostieni la ricerca in Neuromed: Metti la tua firma sul futuro della ricerca Sanitariache riguarda l’intera comunità. Invitiamo l’amministrazione D’Alessandro e i consiglieri tutti a prendere parte all’iniziativa.
NON VOGLIAMO SCUSE.
NON VOGLIAMO ALIBI.
QUESTO IMPIANTO NON DEVE PARTIRE!!!!».

In settimana il sindaco D’Alessandro ha fatto effettuare tutte le verifiche del caso è risultata perfettamente in regola con tutto, benedetta anche dalla determinazione n. G00476 del 26/01/2015 ha ottenuto dalla Regione Lazio.

Ciò renderebbe impossibile il blocco dell’apertura.

Ma i comitati sono pronti ugualmente alla battaglia.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi