Cassino- Adesso al Santa Scolastica la cura dei tumori è il fiore all’occhiello. Dott. Santoro: “Voglia di riscatto”

I primi sei mesi del 2017 hanno confermato il sensibile cambio di passo dell’attività chirurgica dell’ospedale Santa Scolastica oltre le più rosee aspettative.

CASSINO. Con l’arrivo del nuovo Direttore della UOC di Chirurgia Generale, il Dott. Roberto Santoro, il Presidio Ospedaliero cassinate si è affermato in breve tempo come centro di alta specializzazione per la chirurgia oncologica e la chirurgia laparoscopica. A rivelarlo è l’Asl di Frosinone. L’attività ha avuto un incremento del 30% con circa 500 interventi nel primo semestre, ed in particolare si sono osservati interventi di chirurgia maggiore oncologica e chirurgia laparoscopica avanzata ad alta complessità mai eseguiti prima nel nostro Distretto, quali interventi per tumori maligni del fegato e del pancreas quali le resezioni epatiche e la duodenocefalopancreasectomia che finora costringevano i pazienti a recarsi in centri della Capitale. Grande impulso è stato dato anche alla chirurgia laparoscopica avanzata. Oltre al trattamento delle patologie del colon retto si sono eseguite per la prima volta procedure per il trattamento dei tumore del rene, surrene, utero e dello stesso fegato, nonché per la patologia funzionale del giunto esofagocardiale. Per la prima volta si è anche osservato un significativo flusso di pazienti che dalla Capitale e dalle altre province limitrofe raggiungono il Santa Scolastica per ricevere prestazioni di così alto livello.

«Dal mio arrivo a Cassino – spiega il Dott. Roberto Santoro – ho riscontrato intorno a me grande entusiasmo e voglia di riscatto da parte di tutti i colleghi ed infermieri. Sono sorpreso di essere riuscito in così poco tempo a riprodurre tutte le procedure complesse che fanno parte della mia esperienza chirurgica e di cui i pazienti di questo bellissimo territorio avevano necessità. Potere effettuare queste procedure di alta specializzazione a Cassino è stata una enorme soddisfazione per me e tutti gli operatori che hanno contribuito a raggiungere questi risultati. È da sottolineare – aggiunge – che tutto ciò è stato possibile ad “isorisorse”, con la grande professionalità e il rinnovato entusiasmo di tutti gli operatori. Ormai l’Ospedale Santa Scolastica è un Polo di eccellenza ed è proiettato nel futuro. Confidiamo tutti nell’arrivo delle giuste risorse e mezzi – conclude il Dott. Santoro – per poter continuare con questo passo a vantaggio della importante comunità che merita di poter contare su un grande Ospedale».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi