Cassino 2016, retrofront della Procura:”Chi ha beneficiato dei voti falsi non é in Consiglio”

CASSINO. Arriva un parziale dietrofront da parte del procuratore della Repubblica di Cassino circa la notizia (LEGGI QUI) che le schede con voti irregolari avrebbero favorito un eletto in Consiglio Comunale.

In una nota diffusa poco fa si va a specificare che il candidato consigliere che avrebbe beneficiato di voti non validi non sarebbe entrato in Consiglio, contrariamente a come annunciato poche ore fa.

Lo ha affidato ad una nota lo stesso procuratore Luciano D’Emmanuele, in una rettifica pochi minuti fa.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi