Caso Acea, D’Alessandro: «L’acqua dovranno venire a rubarcela»

CASSINO. A margine del primoimages (3) Consiglio comunale che ha assegnato le cariche di ruotine, la maggioranza che fa capo al sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro ha presentato all’ordine del giorno il caso Acea. «Devo registrare con piacere la convergenza anche dei 9 consiglieri di opposizione verso la determinazione di una soluzione per quanto concerne il caso di Acea e della consegna degli impianti idrici disposta da Consiglio di Stato- afferma sulla propria pagina persona D’Alessandro- la via per la risoluzione della controversia non è unica. Acea ci aggredisce e noi dobbiamo difenderci e trovare spunti per reagire a nostra volta. Il mio team di esperti è al lavoro per individuare la via che porti a far mantenere l’acqua nella disponibilità del comune. E’ un impegno che abbiamo preso con la cittadinanza e vogliamo rispettarlo, costi quel che costi. L’acqua dovranno venire a rubarcela».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi