Calcio, viaggio all’interno del 2016 del calcio cassinate: bilancio positivo

CASSINO. A poche ore dalla chiusura dell’anno solare 2016 andiamo a tirare le somme delle formazioni del cassinate impegnate nei vari campionati dilettantistici. Tante le promozioni e gli ottimi posizionamenti di classifica negli attuali tornei.

Per quel che concerne l’Eccellenza, l’anno al tramonto rimarrà scolpito negli annali perché il Cassino ha portato a casa l’epifania scorsa la Coppa Italia regionale battendo alla grande il Colleferro nella finale del Francioni di Latina. Si tratta di un trofeo arrivato a 30 anni di distanza dalla vittoria della Coppa Italia di Nazionale vinta a Viareggio. La via del bis era ad un passo quando lo 0-1 imposto dai siciliani del Mazara ha svegliato una città intera. Tuttavia il riconoscimento regionale è rimasto anche se non è bastato a portare la Serie D, quella che il patron Nicandro Rossi quest’anno si aspetta che venga tramite il campionato, ed i 6 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, il Colleferro (ancora!), danno un deciso indirizzo, specie a 9 giorni dallo scontro diretto.

Roccasecca e Arce l’anno scorso hanno portato a casa una buona salvezza e quest’anno chi con più difficoltà, chi con meno, sembrano aver imboccato la stessa direzione.

In Promozione è tornato dopo circa trentanni di assenza il Real Theodicea. La formazione di Sant’Angelo in Theodice al termine di un secondo posto da urlo, per certi versi inaspettato, si è guadagnato l’accesso al secondo campionato regionale. E quest’anno i biancoblù stanno sgomitando per la riconferma, restando a portata anche la salvezza diretta. Confermata, in Promozione, la presenza del Real Cassino che sta facendo cose egregie, ergendosi appena dietro all’ambizioso Terracina in quarta posizione ed in piena zona play off. Tenta il colpo grosso l’Insieme Ausonia che lotta per la vetta con l’Anagni smanioso di tornare in Eccellenza. I biancazzurri hanno attrezzato una squadra di livello e che se la giocherà fino all’ultimo.

In Prima Categoria il Colosseo, dopo aver guadagnato la salvezza in extremis lo scorso anno, nel campionato odierno è ai piedi del podio, alla luce del 4° posto che fa onore alla piazza. Sbarca in Prima anche l’Atletico Cervaro deciso a ritrovare il blasone di un tempo dopo la vittoria nel campionato di Seconda Categoria: il terzo posto dice tanto del campionato che sta disputando il sodalizio del presidente Vincenzo Ricciardelli. Anche la Nuova San Bartolomeo torna nella terza serie regionale; un inizio incerto non ha ostacolato la risollevata dai bassifondi ed ora si punta alla zona tranquillità.

In Seconda Categoria, il Real Piedimonte raggiunge tranquillamente la salvezza nel torneo scorso e sferra il velenoso attacco alla vetta quest’anno: tutte vinte le partite giocate fino ad ora ed il vantaggio si alza a ben 13 punti sulla seconda della classe. Ritorno del Sant’Andrea in Seconda con performance da mezza classifica, bene anche l’Esperia, c’è da soffrire per il San Giorgio.

In Terza, la Sanvittorese si gioca la vetta e quindi l’accesso al raggruppamento superiore tra le cassinati. Sant’Elia e Acquafondata a centro graduatoria.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi