Calcio – Il Cassino sfiora la rimonta dopo 4 minuti di black out: il Piacenza s’impone 3-2

Cassino – Pro Piacenza 2-3

Cassino: Palombo (17’ st Della Pietra), Cococcia (17’ st Mamadou), Gazzerro, Nocerino (1’st Mannone), Carcione (39’ st Bassa), Brack (41’ st Sfavillante), Proto (1’ st Centra), Ricamato (26’ Darboe), Prisco, Tirelli (32’ st Tribelli), Marcheggiani. A disp. Della Pietra, Darboe, Mannone, Tribelli, Mamadou, Centra, Cerrone, Sfavillante, Di Nardi, Reali, Tomassi, Bassa, Frattolillo. Allenatore Corrado Urbano.

Pro Piacenza: Bertozzi, Nava, Mangraviti, Mattoni, Belotti, Masella, Remedi, Quaini, Scardina, Nolè, Giuliano. A disp. Antonino, Bajic, Paparossu, Zola, D’Amuri, Perotti, Esposito, Sakaj, Rozzi, Milani, Giacomini, De Dominicis, Avella, Bussoni, Lucarini, Soresina, Costa. Allenatore: Giuliano Giannichedda.

Arbitro: Di Palma di Cassino. Assistenti: Aceti e Abbatecola di Cassino.

Marcatori: 23’ pt e 27’ pt Scardina (P), 25’ pt Nolè (P), 24’ st Prisco (C), 40’ st Marcheggiani (C) rig.

Spettatori: 200. Marcheggiani (C) sbaglia un rigore al 44’ pt.

Umberto Prisco

di Simone Tescione

Cassino. Quattro minuti di follia costano la sconfitta al Cassino contro il più quotato Pro Piacenza. Prisco e Marcheggiani non riescono a rimarginare i graffi di doppio Scardina e Nolè che dal 23′ al 27′ hanno affondato i denti nella tenera carne cassinate.

I padroni di casa recriminano anche per un penalty sbagliato da parte di Marcheggiani allo scadere della prima frazione. L’ex Rieti si fa perdonare dopo un tempo quasi affondando in rete un altro rigore. Tutto sommato buona la gara degli uomini di Urbano contro un avversario di una categoria superiore dove il grosso della differenza in campo sono state 3 disattenzioni della retroguardia cassinate.

Parte forte la squadra dell’abbazia che prova a sorprendere i piacentini: al 4’ Tirelli calcia fuori di un soffio una punizione dal limite con la palla che per poco non s’infila all’incrocio. Ancora i padroni di casa sono pericolosi con Prisco un minuto dopo, l’ex Ercolanese viene contrato in area al momento di concludere da ottima posizione. Al 23’ il Pro Piacenza passa in vantaggio alla prima occasione dopo aver subìto l’incedere biancazzurro per il primo quarto di gara: angolo ad uscire di Remedi, il blocco libera Scardina che di testa fulmina l’incolpevole Palombo. Dopo il gol il Cassino va in bambola e prende il raddoppio immediatamente, al 25’: ancora angolo sempre di Remedi, flipper in area e da sotto misura Nolè non perdona. Un altro paio di giri di orologio, al 25’, e Scardina frustava a rete dal centro dell’area un bel cross di Nava dalla destra. Al 44’ Bertozzi indovina l’angolo di tiro del primo rigore di Marcheggiani disinnescandolo.

Così si andava alla ripresa con una prevedibile valanga di cambi ambo i lati. Si mette subito in evidenza Rozzi con un bel colpo di testa che però non è preciso. Al 69’ il Cassino accorcia le distanze: incornata sontuosa di Prisco che va a prendersi un suggerimento teso di Carcione affondando nel sacco di prepotenza. Al 40’ il Cassino ha una nuova opportunità dal dischetto: Antonino esce male su un cross di Mamadou favorendo l’intervento di Marcheggiani il quale viene atterrato. L’ex Rieti stavolta fa centro portando il risultato sul 2 a 3.

Nel finale Prisco “rischia” anche di pareggiarla quando va ad incornare un bel suggerimento di Darboe con Antonini che devia oltre la traversa facendosi perdonare l’errore del rigore. Nel finale ci prova Costa ma Della Pietra dice no.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi