Calcio. Coppa Lazio, il Cervaro sbatte al palo. Trofeo all’Acquapendente

IMG-20160523-WA0003CERVARO. L’Atletico Cervaro domina la finale di Coppa Lazio di Seconda Categoria, ma non riesce ad aver ragione della Virtus Acquapendente che si impone ai rigori. Non basta alla formazione del presidente Vincenzo Ricciardelli una gara pressoché perfetta che vedeva delle sbavature solo negli ultimi venti minuti consentendo, ad una Virtus colpita ma non affondata, di riagguantare dapprima il pari dopo il doppio svantaggio, e poi di imporsi addirittura ai rigori.

Scortati al comunale di Guidonia da 300 carichissimi sostenitori che si sobbarcavano i quasi 300 chilometri tra andata e ritorno, la banda di mister Scagliarini cominciava con il piede giusto portandosi in vanIMG-20160523-WA0006taggio grazie al cross di Pinchera sul quale Di Nallo si avventava portando sullo 0-1 i suoi. In apertura di seconda frazione era Pielingieri che di testa raddoppiava. Improvvisamente si spegneva la luce in casa Atletico: complice il doppio infortunio occorso a Di Nallo e Pinchera, il Cervaro mollava la presa e i viterbesi ne approfittavano grazie un colpo di testa che dimezzava lo svantaggio ed un (generoso) rigore che riequilibrava il match. I tempi supplementari vedevano la formazione del sud Lazio riprendere in mano le redini del gioco ma non riuscire a concretizzare la supremazia.

La lotteria dei rigori premiava la formazione della provincia di Viterbo che alzava al cielo la coppa regionale dopo l’errore di Musella il cui tiro impattava il pal

Antonello Russo, vicepresidente dell'Atletico Cervaro
Antonello Russo, vicepresidente dell’Atletico Cervaro

“Siamo amareggiati per come è arrivata questa sconfitta- è il commento del vicepresidente del Cervaro Antonello Russo- ma siamo oltremodo soddisfatti della stagione. Abbiamo vinto il campionato e siamo arrivati in finale di Coppa Lazio, peccato per la ciliegina ma va bene così. Volevamo la promozione in Prima Categoria ed è arrivata. Un sentito ringraziamento va a tutti gli artefici di una stagione splendida: dai giocatori alla dirigenza, dai tifosi alla società”.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi