Calcio- Cassino, Urbano soddisfatto: “Intelaiatura dell’organico è fatta, ora sfrutteremo le opportunità”

di Simone Tescione

«L’ossatura del nuovo Cassino è fatta, fino ad ora è stata un’ottima campagna acquisti»- chiaro, sintetico e deciso è il giudizio di mister Corrado Urbano dopo la prima infornata di arrivi sotto l’abbazia per quel che concerne i primi giorni di mercato.

CASSINO. Arrivati a metà luglio, in casa cassinate viene stilato un primissimo consuntivo per quel che concerne il lavoro di costruzione della formazione biancazzurra chiamata tra una decina di giorni già al lavoro sul campo per preparare al meglio la stagione del ritorno sul un palcoscenico nazionale, sebbene dilettantistico.

I summit, le riunioni e i confronti degli ultimi due mesi hanno portato al cambio di guida tecnica e al rivoluzionamento della rosa che ha cambiato pelle per ben figurare nell’impegnativa quarta serie nazionale. Questi primi 13 giorni di mercato hanno visto arrivare a guardia della porta del Cassino il giovane età di lega Testa che affiancherà l’esperto Della Pietra, per la difesa restyling è assoluto con i navigati Moracci e Maraucci a governare versante centrale della terza linea e gli under Panaccione, Matano e Navarro sugli esterni difensivi. Nel pacchetto nevralgico del campo, al fianco del confermato Partipilo, ecco Ricamato e Cavaliere e i giovanotti Coppola e Buondonno. Le bocche di fuoco, al momento, sono Giglio, Lombardi e il neo acquisto Varsi.

Artattoo«Lo zoccolo duro è costituito- spiega Urbano- ovviamente il mercato non è chiuso, c’è ancora da lavorare. Il nostro intento era comporre subito l’ossatura della squadra chiudendo con i calciatori che avevamo individuato come i titolari».

Cauta la società cassinate per bocca del proprio responsabile tecnico che deve puntellare la rosa con almeno altri 5-6 elementi: in queste ore si sta chiudendo per una punta esterna d’esperienza che andrà a completare il tridente con Giglio e Varsi. Arriverà anche un attaccante in età di lega, un classe ’97, capace di ricoprire il ruolo di vice Giglio ma all’occorrenza far rifiatare gli esterni. Per centrocampo e difesa sono attesi i tesseramenti di due calciatori con esperienze alle spalle e qualche altro under. «C’è ancora da puntellare ma senza farci prendere dalla fretta, siamo alla finestra per sfruttare le occasioni che il mercato ci proporrà. Fino a questo momento abbiamo fatto un buon lavoro. Abbiamo rispettato i budget societari prendendo calciatori validi che rientrassero nei costi preventivati e nella funzionalità delle mie idee. Stiamo allestendo una rosa in grado di fare un campionato più che dignitoso».

Intanto negli scorsi giorni è esplosa la grana Darboe, come riportato nella giornata di ieri. Il centrocampista centrafricano è andato a svolgere uno stage con la Casertana (Lega Pro) senza preavviso alcuno verso la società di via Appia, la quale non ha gradito e ha messo di fatto fuori dai piani il mediano che in prima battuta era stato confermato. Al momento pare molto difficile un eventuale ricongiungimento se Darboe non riuscisse a raggiungere un accordo con la società rossoblù. Patron Rossi sarebbe molto irritato dal comportamento del classe ’97. «Con Darboe ho parlato 20 giorni fa e l’accordo era totale- afferma in chiusura il tecnico di Piedimonte San Germano- poi ha partecipato a questo raduno con la Casertana e pare voglia andare lì, però la situazione nei dettagli non la conosco e non voglio pronunciarmi, non so come andrà a finire».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi