Calcio. Cassino, il patron Rossi va diretto: «Partiamo per vincere il campionato»

di Antonio Tescione

CASSINO. «Partiamo per vincere il campionato»-pensiero e parole del presidente biancazzurro, Nicandro Rossi, ieri sera in occasione della IMG-20160716-WA0006presentazione della nuova maglia del Cassino e della campagna abbonamenti che parte lunedì prossimo, avvenuta presso la sede di corso della Repubblica dello sponsor Banca Popolare del Cassinate, dove a fare gli onori di casa ha provveduto il presidente Vincenzo Formisano che ha fatto una dichiarazione ancora più roboante: «In provincia di Frosinone non vogliamo essere secondi a nessuno!» Peccato che per il momento la sfida palesemente lanciata a quelli del capoluogo appare come quella fra Davide e Golia. Presente il neo Sindaco Carlo Maria D’Alessandro che ha dichiarato la volontà della sua amministrazione di voler essere al fianco di tutte le società sportive del territorio cassinate dimostrando coi fatti di essere uno che di calcio biancazzurro si nutre da sempre. «Mio nonno Pasquale è stato il tesoriere del Cassino negli anni 60. Ho uno zio giornalista (l’amico Vincenzo Alonzo ndr) che segue il Cassino da sempre».

Poi rivela un aneddoto del compianto professore Gino Salveti al quale è intitolato lo stadio di via Appia. «Gli pIMG-20160716-WA0005iaceva guardare la partita sempre dalla parte di campo dove attaccava il Cassino. Così durante l’intervallo dovevamo migrare da un settore all’altro».  Ad illustrare le strategie di marketing e comunicazioni ha provveduto, Domenico Durante in veste di nuovo responsabile del settore. «Abbiamo importanti novità: innanzitutto una piattaforma telematica dove i  tifosi possano colloquiare con la società, l’allenatore e i calciatori  e dove diffondere in streaming le partite in collaborazione con Media Centro. Il nostro obiettivo è quello di avvicinare e far incontrare le opinioni degli uni e degli altri». Il presidente Rossi, approfittando della presenza di molti tifosi ha spiegato ancora perché ha rinunciato a presentare la domanda di ripescaggio: «Avremmo fatto dei sacrifici inutili perché davanti avevamo 19 squadre aventi diritto al ripescaggio. Noi ci saremmo posizionati intorno al 30mo posto. Troppo indietro per sperare».

Abbonamenti. La tribuna centrale costa 100 euro, 50 per le donne. La tribuna laterale 50.

I tifosi sostenitori possono aprire il portafogli fintanto ne hanno voglia.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi