Calcio- Cassino, la carica degli under a fare la differenza

di Simone Tescione

Un Cassino bello nell’aggressione, nella pressione a cui manca solamente un po’ di cinicità negli ultimi 16 metri.

CASSINO. Quella cinicità che si paga quando hai le contemporanee assenze di Celiento e Pintori, un lusso tenerli fuori (anche se per problemi fisici). Però pian piano si cominciano a recuperare pezzi: ieri si è rivisto anche se per uno spezzone di gara Simone Lombardi che è tornato a calcare il campo dopo l’infortunio preferragostano al braccio, e rappresenterà una nuova freccia nell’arco di Urbano.

Un Cassino che in questo primo scorcio di campionato ha palesato la grandissima qualità dei propri under, decisamente al di sopra di quelli avversari fino ad ora incontrati, e capaci di fare la differenza. Ben 5 contro i 4 imposti dalla Lega sono stati schierati ieri contro il Latte Dolce. Nelle ultime due partite i biancazzurri hanno messo in vetrina gli offensivi Abreu e Tribelli chiamati (grossomodo) a sostituire i due esterni più esperti, comportandosi più che egregiamente. L’ex Frosinone Primavera, domenica, ha fatto ammattire prima il dirimpettaio Sanna costringendo l’allenatore sassarese al cambio con Ruiu già nel primo tempo. E proprio il subentrato si è reso protagonista del rigore provocato allo scadere sullo stesso giovane esterno biancazzurro. Abreu ha dimostrato di avere colpi importanti e con la condizione fisica che avanza è destinato solo a crescere. Bene pure Lopez, che sebbene si sia visto poco, davanti alla porta si è fatto sentire andando vicinissimo al gol vittoria sia a Roma con una splendida sforbiciata, che ieri con un destro radente il palo. Darboe è indiscusso padrone della mediana, mentre assume i panni della certezza pure D’Alessandro che padroneggia entrambe le corsie laterali con buona disinvoltura. Non male neanche Clemente che, sebbene abbia ceduto il posto in mediana al pari età Darboe, ha dimostrato di sapersi reinventare anche terzino all’occorrenza. Buono l’apporto pure di Gernone.

Nel complesso la prova del Cassino di ieri con la formazione di Sassari è stata convincente grazie alla buona Ristorante Pizzeria La Cortiglia - Vallerotondapressione, al buon ritmo e alle interessanti trame di gioco che conducevano con una certa disinvoltura i biancazzurri ad arrivare sulla trequarti avversaria. Un po’ poco il Latte Dolce che ha impensierito in un paio di occasioni il Cassino a metà primo tempo e niente più. Nella seconda frazione di gara, i sardi hanno subito fino al rigore per poi affacciarsi negli ultimissimi minuti di gioco, ma mai pericolosamente, quando c’era il parziale da recuperare. Troppo poco, sicuramente anche per merito di una squadra biancazzurra che ritrovando esperienza nel reparto avanzato, potrà far divertire i suoi tifosi.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi