Calcio- Cassino. E’ già scontro play off, arriva l’Albalonga: out Celiento e Maraucci

di Simone Tescione

«Segna Ricamato mi ci gioco la faccia».

CASSINO. Ancora euforico per la vittoria di domenica passata in terra sarda, patron Nicandro Rossi gioca a fare il profeta in vista della difficile gara interna con l’Albalonga ingaggiando una sfida a taccuini spiegati: «Vedo benissimo la squadra e Ricamato in particolare crescita- spiega- sta prendendo sempre più confidenza con la porta e il suo curriculum racconta di un calciatore di metà campo che vede benissimo la porta. E poi me lo sento, metto in discussione il mio sapere di calcio»- afferma sorridente il numero 1 del progetto biancazzurro.

Arriva l’Albalonga al “Salveti”. Brutta cliente.

Lanciata appena dentro la zona play-off, nella quale il Cassino potrebbe catapultarsi battendola. Mister Urbano dovrà fare a meno di Celiento che 7 giorni fa è stato il castigatore del Tortolì. Il talentuoso esterno biancazzurro ha accusato, ma all’altra coscia, il medesimo infortunio muscolare che lo ha costretto a fermarsi un paio di domeniche prima della trasferta isolana. Rimane fermo in infermeria, per il riacutizzarsi di un problema agli adduttori, pure il difensore centrale Maraucci al cui posto è certo l’impiego di Brunetti. Urbano che sicuramente avrebbe preferito affrontare uno degli attacchi più prolifici del campionato con la miglior difesa a sua disposizione, fa di necessità virtù e suona la carica i suoi. «Abbiamo qualche defezione importante ma siamo in palla, motivati e determinati. Chi scenderà in campo sarà sicuramente all’altezza del compito. Vogliamo continuare il nostro percorso di crescita. In settimana ho visto i ragazzi assai bene. Sono fiducioso”. Torna disponibile e si accomoda in panchina Pintori, fuori per infortunio dalla gara col Rieti.

Al “Salveti” è atteso il pubblico delle grandi occasioni.

Sul fronte delle disponibilità Urbano può sorridere per il ritorno nei ranghi di Pintori dopo un mese di inattività dovuto ad un infortunio al costato: non ha i 90′ nelle gambe ma contro la sua ex squadra uno spezzone potrà giocarlo. Abile e arruolabile anche il difensore Gernone recuperato dal taglio alla testa che lo aveva reso di fatto indisponibile (seppur convocato) per Tortolì. In avanti sarà linea verde con Tribelli e Abreu al fianco di Giglio. Nel mezzo del campo Partipilo regista con Darboe e il profetizzato Ricamato. Dietro, D’Alessandro a sinistra, Clemente a destra e la coppia Brunetti-Moracci davanti a Della Pietra.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi